/ Economia

Economia | 08 agosto 2020, 08:30

Gruppo Cassa di Risparmio di Asti: oltre 7 milioni di utile al 30 giugno 2020

Al termine del primo semestre le aziende del Gruppo hanno dimostrato una notevole resilienza alle avversità e migliorato la capacità di gestione industriale.

Gruppo Cassa di Risparmio di Asti: oltre 7 milioni di utile al 30 giugno 2020

Il Consiglio di Amministrazione di Banca di Asti ha approvato i risultati semestrali: nonostante l’impatto negativo da Covid-19, i numeri dimostrano un generale rafforzamento della solidità patrimoniale, espresso dagli indicatori CET1 Ratio, pari al 13,98% e Total Capital Ratio, pari al 16,96% e un miglioramento dell’efficienza operativa grazie al controllo sistematico dei costi, anche in presenza delle spese straordinarie derivanti all’emergenza sanitaria.

Abbiamo adottato una condotta prudenziale nell’affrontare le conseguenze della crisi da Covid-19, prevedendo accantonamenti addizionali sul rischio di credito.” - dichiara Carlo Demartini, Amministratore Delegato del Gruppo Cassa di Risparmio di Asti - “Con questa scelta abbiamo privilegiato l’irrobustimento strutturale, pagandone il prezzo in termini di redditività, ma con il risultato di una migliorata capacità di gestione industriale, più efficace ed efficiente.”

Il dato più evidente dello stato di buona salute delle aziende del Gruppo è l’utile consolidato: 7,1 milioni di euro, risultato di una gestione prudente e rigorosa che ha Saputo far fronte agli effetti negativi della crisi e ha dimostrato di sapersi adattare tempestivamente alle mutate condizioni.

Abbiamo da subito adottato le misure governative a supporto delle imprese: le richieste di finanziamento sono state gestite e ormai completamente evase.” – prosegue Demartini – “Altra cosa sono i finanziamenti che possiamo definire di stabilizzazione finanziaria. Siamo molto attivi nel recepire le richieste di liquidità dei clienti che devono far fronte alle difficoltà temporanee derivanti dalla crisi.

Tutte le aziende appartenenti al Gruppo Cassa di Risparmio di Asti sono in attivo: l’utile individuale conseguito da Banca di Asti è stato di € 9,5 milioni, quello di Biver Banca di € 9 milioni e Pitagora di € 3,8 milioni.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore