/ Attualità

Attualità | 03 agosto 2020, 17:00

Turismo: il Piemonte cresce, il Vercellese arretra

I dati 2019 dell'Osservatorio regionale. Intanto, nell'estate 2020, sono gettonate le mete alpine

Turismo: il Piemonte cresce, il Vercellese arretra

Turismo: l'estate 2020 sembra essere quella del grande rilancio per le montagne scelte da molti italiani per le proprie ferie. E le località alpine piemontesi e vercellesi non fanno eccezione con molte presenze soprattutto nei fine settimana. Un dato non scontato, visto il periodo di emergenza collegato al Covid-19. E che fa sperare dopo un 2019 in cui Vercellese e Biellese avevano segnato il passo sul versante degli arrivi turistici. Stando ai dati dell’Osservatorio turistico regionale di VisitPiemonte-Dmo, nell'anno passato sono stati proprio questi territori a registrare il calo più netto di presenze di tutta la regione: -5,2% tra 2018 e 2019. Negativo il saldo su presenze per numero di notti trascorse nelle strutture ricettive: -0,6%.  L’anno scorso il Vercellese ha fatto registrare 193.300 arrivi e 509.700 presenze, contro i 194.500 arrivi e 537.600 presenze del 2018. Un dato in parziale controtendenza a livello regionale: Atl Novara, ad esempio, ha chiuso il 2019 con un +7,2% di presenze rispetto all’anno prima e un +7,5% di arrivi. Incrementi percentualmente più bassi, ma sempre positivi, nella zona dell’Atl Langhe, Monferrato e Roero (+5,3%) e nell’Atl di Cuneo (+1,9%). 

Sul futuro pesano le incognite legate al virus e che rendono difficile una programmazione di eventi soprattutto per quelle realtà maggiormente legate al turismo culturale, come è stata Vercelli negli ultimi anni.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore