/ Cronaca

Cronaca | 31 luglio 2020, 12:14

L'addio ad Angelo Santarella, morto a 32 anni. "Non dimenticheremo il tuo grande cuore"

Tantissimi amici e appassionati di moto sono attesi per l'ultimo saluto che verrà celebrato in Duomo

L'addio ad Angelo Santarella, morto a 32 anni. "Non dimenticheremo il tuo grande cuore"

Si svolgeranno lunedì mattina, alle 10,30 in Duomo, i funerali di Angelo Santarella, il biker 32enne morto domenica in un tragico incidente avvenuto nel vicino Monferrato.

leggi anche: DOLORE E INCREDULITA' PER LA MORTE DI ANGELO

Santarella, che dopo aver fatto diversi lavori, stata attualmente svolgendo l'attività di camionista, lascia la mamma Giusi e il papà Carmelo, il fratello Michele con la moglie Alessia, la compagna Elisa con i figli Eleonora e Gabriele.

Proprio quest'ultima ha dedicato un commosso ricordo al vercellese: “La mia felicità è volata via con te. Ci mancherai. A me e ai bambini che ti volevano tanto bene… Ci mancherai troppo... Ti ameremo per sempre. Elisa, Eleonora, Gabriele”.

E, in questi giorni di lutto, sono stati migliaia i post, i ricordi, le foto, i video condivisi dagli amici per ricordare "La Bestia" - il soprannome con cui Santarella era noto tra gli appassionati di moto. Un soprannome un po' rude per una persona che, invece, è ricordata da tutti come affettuosa, di cuore, simpatica e disponibile.

"Non ci vedevamo da un po', ma ci siamo sentiti qualche settimana fa e tu sempre travolgente con la tua voglia di vivere - ricorda un'amica -. Stamattina ho aperto gli occhi e speravo non fosse vero! Mi spiace davvero tantissimo, non te lo meritavi. Un ragazzo buono, di sani principi, senza malignità, semplice, un buon amico sincero con un grande cuore e amore per gli altri". Tanti degli amici e appassionati di moto saranno presenti all'ultimo saluto: chi volesse ricordare Santarella può farlo con un'offerta al club Wheer Celt di cui era stato presidente e punto di riferimento.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore