Economia - 29 luglio 2020, 12:39

Momento difficile per l'edilizia vercellese

Rubulotta (Cgil) commenta i dati forniti dalla Cassa Edile: in sei mesi chiuse 14 aziende

Momento difficile per l'edilizia vercellese

E' un settore in difficoltà quello dell'edilizia che, nei primi mesi dell'anno, ha dovuto fare i conti anche con lo stop forzato causa Covid. Ad analizzare i dati appena diffusi dalla Cassa Edile di Vercelli e Valsesia è Filippo Rubulotta, segretario generale della Fillea Cgil provinciale (la categoria degli edili della Cgil) e vicepresidente della stessa Cassa Edile.

"Le aziende edili che hanno chiuso nel primo semestre 2020 sono state 14, infatti i dati ci dicono che siamo passati da 357 imprese edili attive del primo semestre 2019 a 343 del primo semestre 2020 - dice Rubulotta -. I lavoratori che hanno perso il posto di lavoro sono stati 86, passando dai 1.504 denunciati alla Cassa Edile provinciale nel primo semestre 2019 ai 1.418 lavoratori denunciati nello stesso periodo di quest’anno".

In diminuzione invece il dato della morosità delle imprese, che passa da 98 imprese morose del primo semestre 2019 a 60 Imprese morose dello stesso periodo di quest’anno.

Negativo, di circa 600.000 euro, anche il dato del monte salari denunciato dalle imprese, che passa dai 8.793.305 euro del primo semestre 2019 ai 8.181.318 euro di quest’anno.

I lavoratori stranieri occupati nel settore, nel periodo analizzato, sono stati 465 rispetto ai 365 dello stesso periodo dello scorso anno, mentre le donne presenti nel settore sono passate da 7 a 8.

Filippo Rubulotta conclude precisando che i dati analizzati riguardano le sole imprese regolari che abbiano almeno un dipendente operaio edile; il periodo analizzato è stato il primo semestre Cassa Edile 2020, confrontato con lo stesso periodo dell’anno precedente 2019.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

SU