/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 21 luglio 2020, 10:28

"Bilancio: scelte opposte su tutto. Eccetto la restituzione della Tari (che noi avevamo proposto a maggio)"

Consiglio comunale: la nota firmata dai consiglieri di Pd e Lista civica

"Bilancio: scelte opposte su tutto. Eccetto la restituzione della Tari (che noi avevamo proposto a maggio)"

Riceviamo e pubblichiamo.

Lunedì pomeriggio in consiglio comunale si è discusso di bilancio, nello specifico del passato (bilancio consuntivo 2019) e del futuro (variazioni di bilancio per il 2020). Passato e futuro che difficilmente sono mai stati così diversi, essendo separati dall’emergenza sanitaria che ha cambiato completamente le condizioni socio-economiche e la nostra vita. 

Ebbene in entrambi i documenti abbiamo trovato una difformità nelle scelte dell’Amministrazione. 

Il bilancio consuntivo 2019, quando un’Amministrazione attenta e di prospettiva avrebbe potuto auspicabilmente gestire in maniera oculata le finanze pubbliche, si chiude con un cambio netto di passo rispetto alla precedente giunta: meno risorse destinate per abbattere il debito del Comune (da 2,5 milioni con la Giunta Forte a 800mila euro con la giunta Corsaro) e maggiore indebitamento (i residui attivi che erano in discesa dal 2016 al 2018, aumentano ora di 3 milioni di euro).

Ma il bilancio consuntivo 2019 contiene anche alcune risorse inutilizzate (il disavanzo di amministrazione) pari a oltre 2 milioni di euro. 

E arriviamo quindi al futuro. Nella logica di dare impulso alla ripartenza economica sarebbe stato auspicabile investire tutte queste risorse disponibili per il 2020, in modo da dare ossigeno all’economia e contestualmente risolvere alcune problematiche della città. Per questo motivo abbiamo proposto di investire quella quota rimanente di risorse inutilizzate, proponendo una serie di opzioni alla maggioranza per aprire un confronto su come utilizzarle: piste ciclabili, case popolari, riqualificazione dell’ex mattatoio, interventi di manutenzione sui cavalcavia, piscine. La risposta dell’Amministrazione è stata negativa su tutto. 

Tuttavia siamo fiduciosi. Infatti ieri il consiglio comunale ha approvato la proposta dell’Amministrazione di restituire una parte della Tari per gli esercizi commerciali chiusi durante il lockdown e che quindi non avevano prodotto rifiuti. In sostanza quello che abbiamo chiesto ripetutamente, con il resto della minoranza, ad aprile e maggio. 

Chissà che quindi a settembre non decidano di seguire la nostra proposta di ieri, con un po’ di differita, ma sempre a beneficio di Vercelli.  

I consiglieri di Pd e Lista civica

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore