/ Scuola

Scuola | 11 luglio 2020, 09:42

La magia del teatro di magia: la video-lezione del CnosFap - VIDEO INTEGRALE

Curiosità, aneddoti, grandi personaggi e bellissime immagini. Intanto il Centro di Formazione professionale salesiano ha raddoppiato le iscrizioni per il prossimo anno

La magia del teatro di magia: la video-lezione del CnosFap - VIDEO INTEGRALE

La magia del teatro... di magia. Doveva essere uno spettacolo quello ideato e messo in scena dai ragazzi del CnosFap e dal loro prof. Flavio Ardissone. Invece il Covid ha chiuso i teatri ma non ha fermato la creatività. 

Lo spettacolo si è così trasformato in un'affascinante video-lezione - che riproponiamo nel video allegato - e che ha coinvolto gli studenti in un'impresa diversa, ma comunque ricca di contenuti formativi. 

La "prima" del video ha avuto come palcoscenico la Sala delle Cinquecentine del museo Leone dove Ardissone ha anche colto l'occasione per un breve bilancio di un anno formativo complesso ma ricco di soddisfazioni: tante iniziative allestite con enti e associazioni del territorio, un sistema di stage collaudato, oltre 500 partecipanti solo alla prima giornata di orientamento e iscrizioni raddoppiate per il prossimo anno scolastico.

Risultati importanti e prestigiosi quelli dell'ente formativo salesiano che ha ricevuto i complimenti dell'amministrazione comunale, presente con il sindaco Andrea Corsaro, l'assessore Mimmo Sabatino e il vice presidente del Consiglio Gianni Marino, e del presidente del museo Leone, Gianni Mentigazzi, per l'impegno culturale che viene affiancato al versante tecnico e formativo.

Poi spazio al video, realizzato con la partecipazione della Rete e di RadioCity4you che ha offerto belle immagini d'epoca dei teatri vercellesi che oggi non esistono più, sono cambiati o versano in stato di abbandono, e importanti racconti sulla storia e sui maghi che sono transitati in queste sale: a partire dal mitico Mago Bustelli, uno dei più grandi illusionisti della prima metà del '900.

Altre "chicche" l'intervista a Tony Binarelli, le foto insolite di Teatro Civico, Teatro Viotti e teatro Verdi e - grazie alla Rete - la riproduzione del libretto che Bustelli vendeva al termine dei suoi spettacoli.

Un bel lavoro, frutto dell'impegno di studenti e docenti che, in un anno così strano e particolare, non si sono fatti mettere all'angolo. 

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore