Economia - 06 luglio 2020, 17:08

Il trading online è sicuro o c'è rischio di truffa?

Il termine trading online identifica la compravendita di strumenti finanziari via Internet e tradotto dall'inglese significa "negoziazione digitalizzata", ovvero negoziazione telematica di titoli finanziari

Il trading online è sicuro o c'è rischio di truffa?

Il termine trading online identifica la compravendita di strumenti finanziari via Internet e tradotto dall'inglese significa "negoziazione digitalizzata", ovvero negoziazione telematica di titoli finanziari. Si tratta di un servizio fornito online da società finanziare autorizzate da Consob e consiste nel mettere a disposizione di utenti privati un programma per computer che, attraverso la connessione a Internet, permetta di visualizzare i titoli presenti su numerosi mercati borsistici italiani ed esteri, e di attuare transazioni. Questo sistema non richiede particolari investimenti e può addirittura far guadagnare delle somme importanti ogni mese. Per operare su queste piattaforme non è richiesta nessuna preparazione specifica in economia, basterà avere un pc connesso alla rete.

Il trader, attraverso degli intermediari digitali, che chiedono una commissione su ogni ordine d'acquisto, potrà acquistare azioni, obbligazioni, titoli di Stato, futures o altri strumenti e rimetterli sul mercato in tempi brevissimi, guadagnando sulla differenza tra valore di acquisto e valore di vendita. Grazie al trading potrete addirittura integrare il vostro stipendio, oppure far diventare questa attività una vera e propria professione. Prima di diventare dei traders dovrete però valutare ogni particolare economico in modo dettagliato e usare solo una limitata quantità del vostro capitale per non correre rischi inutili. Per operare in piena legalità e sicurezza sarà necessario scegliere piattaforme che fanno parte del circuito Consob, o FCA in Inghilterra, anche perché imbattersi in una truffa può essere molto facile. Se desiderate saperne di più, sarà interessante visitare la pagina avatrade facebook, dove potrete farvi un'idea di come si operi su una piattaforma di trading online. Per evitare di incorrere in truffe e perdere i soldi, il consiglio è quello di utilizzare solo ed esclusivamente dei siti altamente affidabili come Avatrade, che è un broker irlandese anch’esso all’interno del circuito della Consob. Per iniziare ad operare su questo portale è richiesto un deposito minimo di 100 euro, non ha commissioni, ha un servizio clienti via chat e telefono in italiano.



Ti potrebbero interessare anche:

SU