/ Attualità

Attualità | 03 luglio 2020, 09:46

Biometano, Polioli va avanti con il progetto

L'azienda: "A settembre nuovo incontro con la popolazione e risposte alle osservazioni tecniche"

Giacomo Bombardieri, amministratore delegato Polioli Bioenergy

Giacomo Bombardieri, amministratore delegato Polioli Bioenergy

Comitato e osservazioni in conferenza dei servizi non fermano, almeno al momento, il progetto Polioli Bioenergy per la creazione di un impianto di biometano: l'azienda annuncia infatti che, a settembre, si terrà il terzo incontro di approfondimento con la cittadinanza su Enerver, il progetto di costruzione dell’impianto di trattamento Forsu e verde per la produzione di biometano di alta qualità e compost nella zona industriale di Vercelli.

"Come per i precedenti due appuntamenti - si legge in una nota dell'azienda - saranno presenti i tecnici Enerver pronti a rispondere alle domande del pubblico e a fornire informazioni di dettaglio sul progetto industriale che trasformerà l’area industriale di Vercelli in un hub green di eccellenza, unico in Italia.  L’incontro sarò organizzato nel rispetto delle normative vigenti in materia di sicurezza".

L'impianto è contestatissimo a livello politico, tanto da aver portato alla creazione di un comitato del no. 

leggi anche: NO ALL'IMPIANTO POLIOLI: I PRIMI IMPEGNI DEL COMITATO

L'iter autorizzativo, invece, è in corso in sede di conferenza dei servizi, dove Polioli Bionergy ha avuto 120 giorni di tempo per rispondere alle osservazioni tecniche di Comune e Provincia. Ma anche su questo versante, l'azienda rilancia. “Durante la Conferenza dei Servizi sono emerse richieste di approfondimenti e integrazioni nonché le perplessità di talune associazioni circa l’appropriatezza del progetto Enerver - si legge in una nota -. Abbiamo accolto con interesse diversi appunti rivolti al progetto, anzi riteniamo taluni accorgimenti/integrazioni di elevato livello tecnico che assolutamente faremo nostri convinti che contribuiranno ad incrementare ulteriormente il già elevato standard qualitativo".

 

E, rispetto alle osservazioni, Polioli si dice "Fiduciosa di poter adempiere a tutte le integrazioni tecniche nel pieno rispetto del quadro normativo che norma questo tipo di iniziative - commenta così Giacomo Bombardieri, Amministratore delegato Polioli Bioenergy -.Parallelamente all’attività tecnica legata all’iter autorizzativo intendiamo effettuare un terzo incontro con i cittadini durante il quale approfondiremo anche con loro i rilievi sollevati durante la Conferenza dei Servizi e come l’azienda intende affrontare tali richieste. Siamo assolutamente convinti che il nostro sia un progetto innovativo e virtuoso di economia circolare che avrà delle ricadute positive concrete sul territorio. Ci auguriamo che a tale incontro partecipino anche i cittadini che non sono convinti del progetto o che addirittura lo avversano, poiché quella sarà una sede ideale dove dubbi e paure potranno essere spiegati ed auspicabilmente risolte. Teniamo molto a che tutti comprendano in maniera approfondita la nostra iniziativa e le ricadute positive sul territorio, varie e rilevanti.

Per questi motivi a breve annunceremo la data del prossimo incontro con i cittadini che si terrà dopo la pausa estiva. Ci auguriamo una grande affluenza per un confronto trasparente e costruttivo”. 

 

La data e il luogo saranno annunciati a breve. Gli organizzatori stanno lavorando affinché ci siano tutte le condizioni per un incontro sicuro, nel rispetto delle misure governative previste in questo periodo.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore