/ Cronaca

Cronaca | 02 luglio 2020, 08:35

Truffavano i commercianti usando il nome della diocesi: 5 condanne e un'assoluzione

A sentenza il processo che coinvolgeva sei vercellesi parenti tra loro

Truffavano i commercianti usando il nome della diocesi: 5 condanne e un'assoluzione

Si presentavano nei negozi, acquistando farmaci, oggetti di cancelleria, ma anche dolci e spacciandosi per incaricati della diocesi. Ritiravano i prodotti e assicuravano che la Curia avrebbe provveduto a saldare il conto. E solo quando i commercianti telefonavano in economato per chiedere il pagamento di quanto acquistato, scoprivano che, in realtà, la diocesi era all'oscuro di tutto.

E' finito con cinque condanne e un'assoluzione, in primo grado, al processo per le truffe ai danni di alcuni commercianti - vercellesi e non - commesse nel 2017: a finire davanti al giudice un gruppo di persone, tutte imparentate tra loro che, secondo l'accusa, avevano messo in piedi questa singolare modalità di truffa.

leggi anche: TRUFFAVANO I COMMERCIANTI USANDO IL NOME DELLA DIOCESI

I sei, a vario titolo, dovevano rispondere di truffa e sostituzione di persone: nell'imbroglio erano cadute alcune farmacie, una cartoleria, una pasticceria, un fotografo, ma anche un agriturismo del vicino Monferrato.

Dopo che la diocesi aveva sporto denuncia e fatto un appello pubblico per spiegare di essere del tutto estranea alla vicenda, le indagini dei carabinieri avevano rapidamente portato ai sei vercellesi.

Al termine del processo, la condanna più pesante è stata inflitta a Domenico Manzo (1 anno 2 mesi e 15 giorni); 8 mesi ad Anna Manzo, 4 mesi a Roberta Poppiti e Stefano Poppiti, 5 mesi (con pena sospesa) a Maria Rosa Manzo e assolta, invece, la sorella Valentina. Il legale delle due sorelle, Davide Scarpa, che aveva sostenuto l'estraneità delle sue assistite alla vicenda, preannuncia l'Appello per la cliente condannata. Appello scontato anche per gli altri imputati (difesi dai legali Ester Scolari e Roberto Degiovanni) ai quali non è stata concessa la sospensione condizionale della pena.

 

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore