/ Cronaca

Cronaca | 01 luglio 2020, 08:29

Inseguimento, botte e tentata violenza sessuale: condanna a 2 anni e 4 mesi

Vercelli, l'uomo aveva bloccato l'auto in strada e picchiato una ballerina

Inseguimento, botte e tentata violenza sessuale: condanna a 2 anni e 4 mesi

E' stato condannato a due anni di 4 mesi di carcere, Michele Fiore, operaio di Borgosesia 42enne finito in carcere dopo che aveva inseguito per quasi venti chilomentri, bloccato, tascinato fuori dall'auto e brutalmente picchiato una ballerina con la quale aveva tentato un approccio, finito però con un rifiuto.

leggi anche: LA BLOCCA IN STRADA E TENTA DI VIOLENTARLA

Un'aggressione violenta, avvenuta in piena notte in centro a Vercelli e le cui conseguenze furono sventate da un passante che, vedendo la scena, avvertì le forze dell'ordine. Fiore, che doveva rispondere di violenza sessuale, lesioni e violenza privata, aveva da poco finito di scontare una pena per una vicenda analoga - identiche anche le modalità - che era consumato ai danni di una giovane barista di borgosesia, inseguita in auto, bloccata, palpeggiata e picchiata mentre, nella notte, stava tornando a casa. La giovane, per sua fortuna, era riuscita a scappare e dare l'allarme.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore