/ Cronaca

Cronaca | 25 giugno 2020, 16:17

Lite al parco: un nonno estrae un coltello, un ragazzo lo stende con uno schiaffo

Momenti concitati e denunce in viata per un episodio avvenuto al parco giochi di piazza Mazzini

Lite al parco: un nonno estrae un coltello, un ragazzo lo stende con uno schiaffo

La lite per lo scivolo degenera e - nonostante la presenza della Polizia locale, intervenuta per riportare la calma - il faccia faccia termina con una denuncia, un uomo in ospedale (con conseguente altra probabile denuncia in arrivo) e con due segnalazioni alla Procura e alla Procura per i minori.

Sono stati momenti di grande concitazione quelli vissuti l'altro giorno nel parco giochi di piazza Mazzini, frequentato da nonni con bambini ma anche da ragazzini e adolescenti con i quali non sempe la convivenza è facile. A chiedere l'aiuto delle forze dell'ordine è stato un nonno 59enne che, dopo aver discusso con un gruppo di adolescenti sull'utilizzo dello scivolo destinato ai piccoli, ha coinvolto i vigili urbani per ottenere il rispetto delle norme sull'utilizzo dei giochi. All'arrivo dei Vigili, però, la situazione non è migliorata: il gruppetto di adolescenti ha mantenuto il proprio atteggiamento sopra le righe al punto che, a un tratto, l'uomo si è portato a pochi cetrimetri da uno dei ragazzini per un "chiarimento" diretto. Secondo quanto riferito dal ragazzino, un tredicenne, prima che gli agenti lo allontanassero, l'uomo lo avrebbe minacciato con un coltello. Un'accusa che ha subito causato la reazione del fratello maggiore, che, in un attimo, si è avventato sull'uomo colpendolo con uno schiaffo e facendolo cadere.

A quel punto sono stati chiamati anche ambulanza e carabinieri: prima di essere portato in ospedale il 59enne, che avava battuto la testa, è stato perquisito e trovato in possesso di un coltello a serramanico. A quel punto, nei suoi confronti è scattata la denuncia per minacce aggravate: dopo una notta in osservazione, l'uomo è poi stato dimesso dall'ospedale e, se deciderà, potrà a sua volta sporgere querela contro il ragazzo che lo ha colpito. L'episodio è stato segnalato alla Procura della Repubblica e alla Procura dei Minori presso il Tribunale di Torino.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore