/ Sport

Sport | 24 giugno 2020, 22:23

Engas Hockey: "Ecco i magnifici cinque"

Obiettivo A1. Serata di presentazione dei nuovi acquisti

Engas Hockey: "Ecco i magnifici cinque"

Pubblico delle grandi occasioni quello che, nella serata di mercoledì 24 giugno al ristorante Borgo Antico di Borgo Vercelli, era presente alla conferenza stampa di presentazione dei nuovi – cinque - acquisti dell’Engas Hockey Vercelli.

A fare gli onori di casa ed introdurre i nuovi volti della campagna acquisti è stato Paolo Gallione, dirigente degli Engas. Successivamente Mimmo Sabatino, direttore sportivo della società vercellese, ha voluto presentare ai partecipanti il frutto della sessione di mercato. “Sono orgoglioso di presentare i nuovi arrivati ed i cinque decimi della squadra”, inizia con grande entusiasmo il discorso introduttivo del direttore sportivo Sabatino.

Parola a mister De Rinaldis. “Premesso che dal punto di vista personale sono ampiamente soddisfatto dal lavoro svolto dalla società sul mercato. Non era facile muoversi in questo modo per cercare questi profili di alto livello. Ciò fa capire gli obiettivi che vogliamo raggiungere e che la società si è posta. La società è stata molto veloce nel portare a Vercelli questi giocatori che dal mio punto di vista sono di esperienza ed hanno ampi margini di miglioramento”.

Dopo questa breve introduzione, il mister ha voluto presentare nell’ordine di postazione i nuovi arrivati: “Giorgio Maniero viene da esperienze di A1, ha militato in Nazionale giovanili ed ha un’esperienza notevole, seppur è ancora un giovane. Viene a Vercelli con grande entusiasmo e mi aspetto molto da lui”.

Capitolo portiere: “Fabio Errico era la necessità primaria di questa campagna acquisti. Avevo suggerito, insieme alla società, di non sbagliare il portiere. Sono convinto di aver preso un portiere di grandissime potenzialità, lo scorso anno a Modena stava vincendo il campionato. È molto augurante, ed in aggiunta ha già vinto pure un campionato di A2. Ha grande qualità. Sono molto soddisfatto”.

Conclusa la presentazione del portiere, di assoluto spicco, è stato presentato Sebastiano Schena: “Sebastiano è stata una sorpresa della passata stagione, un giocatore che ho visto lo scorso campionato e sono sempre rimasto sorpreso dal suo atteggiamento, dalla tecnica e dalla sua volontà agonistica. Una volta avvenuta l’ufficialità dell’acquisto ero contentissimo. Ha grande voglia e determinazione ed ha un profilo comportamentale che sposa alla perfezione la nostra società”.

Capitolo bomber: “Peter Heimi lo conosco bene. L’ho già allenato, conosco le sue caratteristiche e le sue qualità. Ha esperienza in nazionale giovanili e nei massimi campionati. Ha potenzialità importanti. Mi aspetto, insieme alla società, tanto da lui e dai suoi compagni. È fortissimo ma deve uscire da questo “bozzolo” che lo sta frenando in questi anni. Se ne esce sarà utilissimo. Credo che abbiamo fatto un colpo importantissimo”.

Piacevole anche il ritorno in terra vercellese di Andrea Perroni, ex conoscenza della nostra piazza: “non voglio essere retorico su Andrea, l’ho allenato e lo conosco bene. È un ragazzo straordinario ed è un atleta molto giusto per costruire un gruppo importante. Viene da due anni di A1, è ancora più maturo di prima. Sono molto contento, è stato l’ultimo acquisto. Inaspettato direi. La ciliegina su questa perfetta torta. Era ambito da molte squadre ma ha scelto noi, è motivo di grande soddisfazione”.

Paolo Gallione ed il sogno. “È stata una campagna acquisti importante. È, senza voler esagerare, la squadra ideale. Quando si hanno 10 giocatori vuol dire che il problema dei cambi non esiste. Abbiamo preso cinque giovani, sono giocatori che sono forti ma che hanno grande prospettiva. Hanno voglia e noi vogliamo che crescano ancora di più. È inutile nascondersi, noi abbiamo un sogno: è arrivare in A1. Ed è giusto puntare l’obiettivo con questi grandi giocatori. Tutti devono dimostrare di essere migliori, abbiamo già in rosa giocatori d’esperienza e di carattere. Non avranno vita facile i giovani, ma è uno stimolo per tutti. La scorsa stagione è stata perfetta: tutti andavano dietro a tutti. Dal preparatore atletico al mister, non ci sono state polemiche e volevano continuamente migliorarsi. Quest’anno vogliamo ripeterci, nella speranza di poter migliorare ancora e di creare un grande gruppo. La nostra è una squadra nuova, un organico da prendere come esempio. Parliamo di Peter, è una delle ultime punte vere che ci sono ancora in circolazione. Troverà il suo spazio e ci farà vedere cosa è in grado di fare. L’anno scorso avevamo il pistolero, quest’anno l’uragano nero. Abbiamo confermato il mister in quanto è un maestro capace ci trasmettere grandi competenze. Senza nulla togliere al preparatore che è bravissimo e li terrà tutti a puntino. Il nostro portiere è una certezza, secondo me farà la storia di questo sport”.

Ancora il diesse. “Volevo aggiungere solo una cosa, principalmente per farla capire bene ai ragazzi. Non avrete vita facile per giocare. I “vecchi” si allenano molto e bene, ed hanno voglia di giocare. Vi faranno sputare sangue, a tutti piace scendere in campo. Noi abbiamo creduto in voi ma dall’altra parte abbiamo un gruppo che ha dato tanto a questo sport. Ci sarà una sana competizione. Preparatevi e dimostrate quello che sapete fare. Vi aiuteranno tutti, ma dovrete dare il massimo e darvi da fare”.

La presentazione dei magnifici cinque. 

Andrea Perroni: “Ritornare a Vercelli è bello. Conosco molte persone e sono davvero felice di tornare. So cosa può dare la società, esattamente come i tifosi. Sono impossibili da dimenticare e sono sicuro che saranno, come sempre, il nostro sesto uomo in pista”.

Giorgio Maniero: “Buonasera a tutti, sono Giorgio Maniero. Da questa società si percepisce tanto, forse tutto. C’è grande entusiasmo e tanta voglia di fare ed arrivare in serie A, dove la città di Vercelli merita di stare. Noi, parlo per tutti, siamo arrivati senza paura per portare la squadra in serie A. Non abbiamo paura di dirlo, personalmente sono felice di essere a Vercelli. Ho già giocato con tutti loro negli anni scorsi e ci conosciamo. È un grande valore aggiunto e possiamo fare molto bene. Abbiamo tanta voglia di iniziare, è troppo tempo che non si gioca e abbiamo tanta volta. Noi che siamo abituati a vivere sui pattini, soffriamo questa astinenza. Il non giocare ci sta uccidendo”.

Peter Heimi: “Voglio uscire dal bozzolo, me lo auguro. Sono pronto, ho scelto di venire a Vercelli per rilanciarmi e per portare questo ambiente in serie A. Ho grandi ambizioni, come la società ed i dirigenti, e ciò mi piace ed entusiasma. Per rispondere per bene: si, voglio uscire dal bozzolo ce segnare il più possibile”.

Sebastiano Schena: “sono novarese, ma vengo a Vercelli con grande piacere. Posso solo dire le stesse parole dei miei compagni. Sin dai primi contatti con la società ho percepito la serietà e la professionalità che ha questa società. La voglia di creare l’identità di lasciare un qualcosa di importante è tanta. La consapevolezza dei mezi ancora di più”.

Fabio Errico: “Vercelli mi ha colpito, come la grande serietà di questa società. Si sono mossi molto bene ed hanno tutti una grande voglia di fare bene e vincere. Tutti noi daremo il massimo, più del 100%, per riportare la piazza di Vercelli dove merita”.

Alessandro Borasio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore