/ Crescentino

Crescentino | 23 giugno 2020, 13:45

Volti e idee per il Consiglio Comunale dei Ragazzi

Riprende l'attività e si guarda subito al futuro

Volti e idee per il Consiglio Comunale dei Ragazzi

Lunedì 22 giugno, durante la seduta ordinaria del Consiglio Comunale di Crescentino che si è tenuta al salone polivalente di piazza IX Martiri nel rispetto delle norme anti Covid-19, gli studenti del Consiglio Comunale dei ragazzi hanno ricevuto dalle mani del Sindaco Vittorio Ferrero la nomina ufficiale. Subito dopo sono intervenuti i portavoce del CCR per ringraziare l’Amministrazione Comunale che ha voluto istituire nuovamente questo strumento partecipativo, dimostrando di credere molto nei più giovani, e per illustrare ai loro “colleghi adulti” le proposte che hanno elaborato negli scorsi mesi.

Il ringraziamento, in particolare, è stato rivolto al Sindaco, all’Assessore all’Istruzione Antonella Dassano e ai docenti coordinati da Marco Canuto dell’Istituto Comprensivo Serra. “A gennaio, quando il primo cittadino è venuto a trovarci a scuola per rispondere alle nostre curiosità – hanno spiegato gli studenti - ci ha invitati a progettare qualcosa di bello per la nostra Città. Per renderla più a misura di ragazzo, l’Amministrazione Comunale ci ha anche messo a disposizione un piccolo budget che ci consentisse di concretizzare i nostri sogni. Purtroppo, pochi giorni prima della riunione di insediamento del CCR, le scuole sono state chiuse per l’emergenza Coronavirus. Dopo il primo periodo di incertezza però, quando abbiamo capito che non saremmo tornati a scuola, ci è stato proposto di continuare il progetto attraverso incontri online. Abbiamo pertanto accantonato provvisoriamente tutte le nostre idee e abbiamo deciso di pensare a qualcosa di utile che potesse servire in questo periodo molto particolare che stiamo vivendo. Il nostro primo pensiero è stato per gli anziani soli che hanno sofferto più di tutti in questo brutto momento, pensando di donare loro un pensiero che potesse farli sentire meno soli e potesse dare fiducia per un ritorno alla vita sociale. Abbiamo quindi progettato una cartolina che nei prossimi giorni verrà portata a tutti gli over settantenni con un simbolo, disegnato e scelto da noi, abbinata alla frase: Il cuore non va in quarantena, ma continua ad amare anche a distanza".

La seconda idea è stata quella di progettare e realizzare dei manifesti da affiggere per tutto il paese con messaggi di speranza ed uno striscione da appendere alla balconata del Municipio, in modo che la gente, uscendo di nuovo dalle proprie case, possa vedere una Crescentino più colorata, pronta per ripartire più bella e forte di prima. "Infine - ha concluso - ci piacerebbe che, il primo giorno di scuola, a settembre, tutti gli studenti indossassero una maglietta realizzata da noi che ci facesse sentire uniti e ricordare quanto sono stati brutti questi mesi in cui non potevamo poter stare insieme”.

I ragazzi delle classi prime e seconde delle Scuole Medie eletti per quest’anno al Consiglio Comunale dei Ragazzi (Alessia Nigro, Lorenzo La Manna, Desiree Tizzani, Eva Cera, Alessio Belardi, Matteo Pavan, Elisa Popa Nanu, Ilenia Picci, Tommaso Casubolo, Gianluca Ferraris, Desirè Podella, Elisa Orlandi, Samuele Ceretto, Francesca Boggione, Molachino Sara, Porra Nicolas, Peron Edoardo, Grieco Micaela) sono stati seguiti dagli operatori dell’Associazione Itaca, Marta Gianinetti e Gabriele Cortella, che li hanno aiutati ad elaborare le curiose proposte che sono state accolte con entusiasmo dall’Amministrazione Comunale. 

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore