/ Attualità

| 03 giugno 2020, 11:00

Carlo Olmo "Cavaliere al merito" con gli altri eroi della lotta al Covid

Importante onorificenza attribuita al filatropo vercellese dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Carlo Olmo "Cavaliere al merito" con gli altri eroi della lotta al Covid

Carlo Olmo è stato insignito dell'onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica per il suo impegno continuo in questi mesi di emergenza sanitaria.

C'è anche il benefattore vercellese, ormai conosciuto in tutto il Paese per la sua attività filantropica, nell'elenco di persone che si sono distinte nel corso della pandemia: medici, scienziati che hanno individuato e combattuto il virus, ma anche rider, farmacisti, lavoratori che hanno garantito la continuità delle filiere produttive. E benefattori come Olmo, appunto, che fa parte di un gruppo di undici privati cittadini che il Presidente ha voluto scegliere in rappresentanza di quanti si sono impegnati nell'emergenza al di là dei propri doveri istituzionali o lavorativi.

"Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha voluto insignire dell'onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica un primo gruppo di cittadini, di diversi ruoli, professioni e provenienza geografica, che si sono particolarmente distinti nel servizio alla comunità durante l'emergenza del coronavirus. I riconoscimenti, attribuiti ai singoli, vogliono simbolicamente rappresentare l'impegno corale di tanti nostri concittadini nel nome della solidarietà e dei valori costituzionali", si legge in un comunicato del Quirinale.

"Carlo Olmo, ha contribuito nel rifornire gratuitamente Comuni e strutture sanitarie del Piemonte di mascherine, guanti, camici" si legge nella sintetica motivazione che, per Olmo come per tutti gli altri insigniti, forse non basta per rendere appieno il senso di ciò che il vercellese ha fatto nei momenti più bui dell'emergenza e di quello che abbiano rappresentato il suo sforzo, il suo esempio e le sue parole per tante persone. 

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore