/ Economia

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia | 28 maggio 2020, 16:01

Polioli Bioenergy: "Pronti a confrontarci con le istituzioni"

La nota stampa dell'azienda che appare ottimista sull'iter autorizzativo

Giacomo Bombardieri, ad Polioli Bioenergy

Giacomo Bombardieri, ad Polioli Bioenergy

Riceviamo e pubblichiamo.

Si è aperta questa mattina con un primo incontro la Conferenza dei Servizi relativa a Enerver, il progetto per la costruzione dell’impianto di trattamento rifiuti per la produzione di biometano e compost di qualità sul territorio vercellese. Polioli Bionergy, azienda promotriceha presentato alle autorità competenti l’intero progetto, oltre che le specificità tecniche e i vantaggi del primo hub green e altamente sostenibile del vercellese. A rappresentare la società in un primo appuntamento telematico, via CISCO WEBEX. Sono intervenuti Federico Frascari, Responsabile Tecnico Enerver, Andrea Chiabrando della ditta STA Engineering in qualità di Sviluppatore dell’Autorizzazione e Giacomo Bombardieri, Amministratore delegato Polioli Bioenergy.

Oggi siamo entrati nel vivo del processo autorizzativo che consentirà al territorio di dotarsi di un impianto studiato a partire da una analisi puntuale dei bisogni di una comunità, che da qui a qualche anno si troverà a convivere con un deficit strutturale, gestionale e ambientale del comparto dei rifiuti. Questo primo appuntamento è stato occasione per presentare in maniera dettagliata alle autorità competenti il progetto Enerver e per rispondere alle richieste di approfondimento. Siamo convinti della bontà dell’iniziativa industriale promossa, soprattutto in un momento come questo in cui c’è bisogno di tutte le forze per favorire la ripresa economica del Paese. Durante la conferenza abbiamo percepito vero interesse, “puntigliosità” costruttiva finalizzata alla collaborazione per la messa a punto di un impianto studiato nei minimi dettagli ed il più sicuro possibile a salvaguardia di tutti gli interlocutori qui rappresentati. Ne sono scaturiti chiarimenti, approfondimenti, suggerimenti e richieste di maggiore dettaglio ed implementazioni di spessore che una volta messe in opera alzeranno ulteriormente il livello qualitativo del progetto. Di pari passo all’iter autorizzativo torniamo a dare la nostra completa disponibilità a riprendere il percorso di coinvolgimento territoriale iniziato negli ultimi mesi del 2019, che ci ha visti impegnati con una serie di incontri con la comunità e ad investire su Vercelli in questo momento di difficoltà generale.  E, ancora, ribadiamo la nostra completa apertura al dialogo con le istituzioni e la politica, come da invito del Consiglio Comunale del febbraio scorso” commenta Giacomo Bombardieri, amministratore delegato Polioli Bioenergy.

Dopo una prima parte espositiva tenuta dall’azienda, la Conferenza è proseguita con l’esposizione da parte dei vari interlocutori presenti di perplessità, richiesta di chiarimenti e integrazioni o aggiornamenti di vari aspetti tecnico/strategici legati all’iniziativa. Il Verbale della Conferenza dei Servizi verrà pubblicato entro una paio di settimane. Polioli Bioenergy avrà poi a disposizione 120 giorni entro i quali fornire tutte le integrazioni richieste. 

L’iter autorizzativo Enerver è iniziato ufficialmente lo scorso anno, con la presentazione del progetto alla Provincia di Vercelli per il rilascio dell’Autorizzazione Unica Integrata che ha incluso le seguenti autorizzazioni: Autorizzazione energetica D.Lgs. 387/2003, Autorizzazione Integrata Ambientale, Valutazione di Impatto Ambientale.

Nell’ambito del procedimento autorizzativo sono coinvolti tutti i principali enti, fra cui: Servizi della Provincia, Regione Piemonte, Comune di Vercelli, ASL, ARPA, Vigili del Fuoco, ASM rete gas, Soprintendenza beni culturali ed archeologici.

c.s. Polioli Bionergy

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore