/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 26 maggio 2020, 19:39

Olmo, un nuovo progetto benefico (e un'amarezza di troppo...)

Presentato un altro intervento per le famiglie bisognose in difficoltà con il pagamento delle bollette

Olmo, un nuovo progetto benefico (e un'amarezza di troppo...)

Nei mesi dell'emergenza la sua attività è stata la scialuppa di salvataggio che ha permesso a ospedali, forze dell'ordine, volontari, medici e privati cittadini di avere mascherine, dispositivi di protezione, attrezzature indispensabili a salvare vite umane. E quando si è iniziato a vedere un po' di luce in fondo al tunnel sanitario, ha aiutato chi faceva fatica a mettere insieme pranzo e cena istituendo Charity Tour che hanno permesso di distribuire 12 tonnellate di prodotti alimentari in sole due settimane.

In più, guardando a quelle che saranno le emergenze dei prossimi mesi, Carlo Olmo è stato il primo ad aderire, con un versamento di 60mila euro alla raccolta di fondi dell’Upo Alumn.

Dalla Tana del Lupo Bianco, il benefattore prosegue la sua attività anche nel segno della completa trasparenza, rendicontando, di volta in volta, tutto ciò che viene ricevuto e che prontamente viene speso per far fronte alle esigenze di chi, dall'emergenza sanitaria, è stato trascinato in un vortice di improvvisa povertà.

Ora, attraverso il conto corrente Covid 19 (sul quale hanno versato 300 tra cittadini vercellesi e istituzioni, arrivando a una somma di 80mila euro, per lo più già spesa), Olmo sta dando il via a una nuova iniziativa, illustrata martedì mattina. Dopo essersi confrontato con il presidente Asm Angelo D'Addesio, il Lupo Bianco intende destinare 10mila euro per sostenere le famiglie maggiormente in difficoltà nel pagamento delle utenze. Se l'iniziativa andrà a buon fine, le persone verranno aiutate nel più totale rispetto della privacy, direttamente attraverso Asm. 

Dopo questo lungo periodo di lavoro, tuttavia, Olmo si è anche levato un "sassolino" che qualche amarezza ha lascito. La vicenda nasce da una frase, pronunciata nello scorso Consiglio comunale dall'assessore ai Servizi sociali, Ketty Politi che, a nome del settore, si era detta dispiaciuta per la scelta di Olmo di voler escludere totalmente una collaborazione con il Comune per l'attuazione delle iniziative benefiche. Una frase che, in conferenza stampa, Olmo non aveva detto. Solo che, in qualche modo, dev'essersi creato un cortocircuito comunicativo che ha portato il benefattore a scrivere una lettera all'assessore, chiedendo spiegazioni in merito.

Una lettera protocollata in via ufficiale il 18 maggio alla quale Olmo non aveva, fino a martedì mattina, ricevuto risposta (risposta poi arrivata nel corso del pomeriggio). Nella missiva Olmo si dice a sua volta amareggiato - e in conferenza stampa lo ha ripetuto - per una vicenda che ha ritenuto offensiva, anche perché nel suo passato c'è una consolidata collaborazione tra la sua associazione di arti marziali e le Politiche sociali a favore dei ragazzi diversamente abili e degli anziani. 

Olmo ha ricordato che il suo impegno è condiviso da molti volontari che in questi giorni hanno operato nella raccolta, nello stoccaggio e nella distribuzione dei prodotti alimentari. "Io ho sempre avuto il massino rispetto delle istituzioni - ha detto -. Nel periodo dell’emergenza ha dialogato e collaborato sia con la Regione attraverso Carlo Riva Vercellotti, che con la Provincia attraverso il presidente Eraldo Botta, con le Dogane e con l’Esercito e con molte amministrazioni comunali tra cui quella di Vercelli per la donazione delle mascherine. Una frase come quella pronunciata dall’assessore Politi in Consiglio comunale ha colpito negativamente non solo me, ma anche i volontari che si sono operati in questi giorni per distribuire gli aiuti alimentari e i cittadini che hanno sostenuto, che stanno sostenendo, la missione del Lupo Bianco”.

Nel corso del pomeriggio è poi arrivata la lettera dell'assessore Politi: la speranza è che tra i due mondi si apra un canale di dialogo, a beneficio di Vercelli e di chi si trova in difficoltà.

 

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore