/ Attualità

Attualità | 22 maggio 2020, 14:34

I parchi riaprono, ma le aree per bambini restano inaccessibili

Il lento ritorno a una normalità diversa

Verso la riapertura Parco Camana, chiuso da marzo

Verso la riapertura Parco Camana, chiuso da marzo

Riaprono i parchi pubblici, chiusi dal mese di marzo, ma resteranno transennati giochi e giostrine dei bambini sottoposti a misure precauzionali particolarmente stringenti.

Lo rende noto il sindaco, Andrea Corsaro. "Abbiamo deciso di mantenere i giochi ancora inaccessibili - spiega il sindaco - per evitare assembramenti e rischi per la salute. Le misure sulla sanificazione sono molto rigide e, al momento, stiamo ancora attendendo un chiarimento su alcune misure".

Un'analoga decisione era stata presa anche dal Comune di Trino, che, nei giorni scorsi, aveva deciso di vietare l'accesso alle aree giochi perché sarebbe stato troppo problematico garantire il rispetto di tutti i protocolli.

Intanto, in vista della riapertura di ristoranti e soprattutto dei bar, il sindaco invita a usare il buonsenso e prudenza anche rispetto ad alcune misure non espressamente previste nei protocolli. "In questi giorni mi è stato chiesto come comportarsi in relazione ai quotidiani che, in passato, facevano in qualche misura parte dei servizi a corredo del bar - spiega il sindaco -. Anche se nel protocollo non c'è un'indicazione specifica, ritengo che il buonsenso ci dica di evitare il passaggio dei giornali da una persona all'altra. Quindi, così come alle parrucchiere è stato imposto di togliere le riviste dai loro saloni e alle biblioteche viene chiesto di mettere in quarantena i libri dati in prestito, credo sia più sicuro evitare di avere i quotidiani a disposizione di chiunque".

Una misura precauzionale, soprattutto nelle prime settimane di riapertura, a tutela della salute dei cittadini.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore