/ Scuola

Scuola | 18 aprile 2020, 12:31

Maturità, firmata l'ordinanza: commissari interni, presidente da fuori

Verso la Fase 2. La ministra Azzolina: "Un esame vero, ma che tenga conto delle difficoltà affrontate nel corso dell'emergenza"

La ministra Lucia Azzolina

La ministra Lucia Azzolina

La ministra dell'Istruzione, Lucia Azzolina ha firmato l'ordinanza attuativa del decreto legge del 6 aprile su Esami e valutazione. In ragione dell'emergenza coronavirus, l'esame di maturietà, quest'anno, verrà valutato da una commissione formata da 6 commissari interni e dal presidente esterno.

"In questo modo - spiega la ministra - gli studenti saranno valutati da docenti che conoscono il loro percorso e quanto realmente fatto durante questo particolare anno scolastico. Vogliamo un Esame di Stato vero, serio, ma che tenga conto anche delle difficoltà affrontate a causa dell'emergenza ancora in atto", spiega la ministra.

I presidenti saranno nominati dagli Uffici scolastici regionali, i commissari dai consigli di classe. Nella composizione della commissione si terrà conto dell'equilibrio fra le varie discipline di ciascun indirizzo. In ogni caso, sarà assicurata la presenza del commissario di Italiano e di uno o più commissari che insegnano le discipline di indirizzo.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore