/ Arte e Cultura

Arte e Cultura | 14 aprile 2020, 13:37

Don Gianni Rossetti, sacerdote e teologo illuminato

Il prelato caro a tanti vercellesi ricordato nel corso di un'intervista su Adnkronos

Don Gianni Rossetti, sacerdote e teologo illuminato

La domenica di Pasqua arriva sui media nazionali un ricordo di un grande vercellese: don Gianni Rossetti, amatissimo sacerdote diocesano scomparso nel Giugno del 2018, anche cappellano della Confraternita di Santa Caterina, dove ha abitato sino all’ultimo.

In una lunga e approfondita intervista rilasciata da Maurizio Scandurra all’Adnkronos a firma Veronica Marino, il giornalista e saggista cattolico torinese, riflettendo ad alta voce sull’importanza della ripresa delle funzioni religiose nelle chiese, così osserva: “Da sempre - approfondisce Scandurra - anche il sacerdote cottolenghino don Adriano Gennari ribadisce il valore assoluto dell’Adorazione Eucaristica, sulle orme del Santo Curato d’Ars. E padre Gianni Rossetti, stimato teologo vercellese, soleva spesso ripetere che ‘La Santa Messa è una tragedia d’amore’, evidenziando l’infinita bellezza di un Amore Totale che si dona al mondo nell’Eucaristia. Perché sia Pasqua sempre. Ogni domenica, ogni giorno".

Un omaggio meritato e sentito a un uomo e un prelato illuminato e di cuore che tanto ha dato alla comunità vercellesi in più di 50 anni di sacerdozio e carità.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore