/ Sport

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport | 29 marzo 2020, 14:25

Pallacanestro femminile: fermi, ma intanto si fa

Roselli: Allenamenti e gare in alternativa ai campionati soppressi, non appena si potrà tornare ad una qualche “normalità”

Pallacanestro femminile: fermi, ma intanto si fa

Come certamente è già noto, il Consiglio Federale della Federazione Italiana Pallacanestro, su proposta del Presidente Petrucci, ha deliberato nei giorni scorsi la cessazione di tutta l’attività agonistica della corrente stagione sportiva, a livello giovanile dall’Under 20 al Mini Basket, e dell’attività senior dalla serie C maschile e B femminile in giù.

Altri provvedimenti sono in corso di emanazione, se non già emanati, per quanto riguarda le categorie superiori nazionali.

Per la PFV ciò significa che tutti i campionati in corso disputati dalla società – Serie C; Under 18; Under 14; Under 13 ed Esordienti – finiscono qui, senza assegnazione di titoli regionali, passaggi a fasi successive, promozioni o retrocessioni.

E’ sicuramente un epilogo amarissimo che, peraltro, non poteva essere diverso stante l’attuale situazione di totale incertezza circa i tempi in cui l’emergenza Coronavirus potrà considerarsi cessata, per cui non era materialmente possibile organizzare la ripresa dell’attività agonistica e programmare un elevato numero di gare da recuperare.

Preso atto di questo la PFV sta mettendo allo studio attività alternative per quando – si spera ardentemente – sarà possibile quantomeno tornare ad utilizzare palestre e/o campi all’aperto entro l’estate.

Nel frattempo l’intero staff PFV si è messo a disposizione di tutte le atlete mantenendo con loro stretti contatti attraverso social e mezzi di comunicazione vari, proponendo esercizi di allenamento da svolgere a casa, suggerimenti individuali ed addirittura organizzando un “quizzone” via Wathsapp su argomenti cestistici, seguito da quasi tutte le tesserate e che sta avendo un buon successo.

Un modo per aiutare un po’ tutte a passare il tempo e, contemporaneamente, mantenere i contatti fra società e ragazze, che è importante non si interrompano mai, neppure in queste tristi circostanze.

Non appena sarà possibile incontrarsi nuovamente di persona, i dirigenti PFV porteranno avanti i progetti per la prossima stagione, per ora semplicemente ipotizzati al telefono o via e-mail, che prevedono qualche interessante novità.

In casa PFV si spera di poterli illustrare presto, perché ciò significherebbe essersi potui incontrare e, quindi, a fine dell’emergenza che tutti ci auguriamo.

Insieme a questo gli stessi dirigenti cercheranno di organizzare allenamenti e gare – per quanto possibile – in alternativa ai campionati soppressi, non appena si potrà tornare ad una sorta di “normalità”.

Claudio Roselli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore