/ Cronaca

Cronaca | 04 marzo 2020, 16:10

La Cgil: Siamo vicini alla famiglia dell'autista morto

Occorre la massima attenzione perché non si ripetano più tali eventi luttuosi

La Cgil: Siamo vicini alla famiglia dell'autista morto

Nell'esprimere la più stretta vicinanza alla famiglia dell'autista che è morto alla General Packaging, la Filt Cgil e la Cgil Vercelli Valsesia sottolineano che le tragedie sul lavoro sono un'emergenza nazionale e occorre un incontro con la Regione Piemonte sul tema.

In attesa che Spresal e Procura facciano le dovute indagini, è certo comunque che il datore di lavoro è sempre il responsabile e deve provvedere alla tutela della salute e sicurezza dei propri dipendenti ma anche dei lavoratori che provengono da altre aziende, come gli autisti, che a loro volta  - oltre a dover essere adeguatamente formati per poter operare senza alcun rischio - sono parte integrante delle attività.

Gli autisti sono in oltre lavoratori costantemente esposti agli infortuni sia per le percorrenze su strada sia per quelli in ambienti di lavoro.

Occorre la massima attenzione possibile da parte di tutti i soggetti interessati perché non si ripetano più eventi luttuosi come quello accaduto.

Cgil Vercelli Valsesia

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore