/ Santhiatese

Santhiatese | 27 gennaio 2020, 17:00

Gruppo Volontari del Soccorso Santhià: parte il corso di formazione

Dopo gli incontri di presentazione, ospitati in quattro comuni, sono aperte le iscrizioni

Gruppo Volontari del Soccorso Santhià: parte il corso di formazione

Grande successo per le quattro serate informative in materia di emergenza sanitaria proposte dal Gruppo Volontari del Soccorso Santhià, operativo fin dal 1984 a servizio del territorio. Molte persone hanno infatti partecipato agli appuntamenti di Bianzè (10 gennaio), Tronzano (13 gennaio), Santhià (17 gennaio) e Buronzo (24 gennaio). Durante le serate oggetto di approfondimento sono state le buone pratiche per facilitare i soccorsi in caso di emergenza come ad esempio le modalità di chiamata al numero unico 112. Informazioni che il gruppo auspica siano utili in futuro a tutti coloro che, malauguratamente, si troveranno a dover affrontare un’emergenza. Tra gli argomenti trattati anche la prima gestione di traumi, incidenti stradali e arresti cardiaci, comprese le modalità di intervento con il Defibrillatore semi automatico sempre più diffuso nel tessuto urbano. Intervenire immediatamente significa incrementare le possibilità di sopravvivenza e sapere come comportarsi facilita i soccorsi e le probabilità di successo di chi è in servizio sulle ambulanze.

Gli istruttori del GVSS, tutti riconosciuti ANPAS – Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, hanno saputo coinvolgere il pubblico mostrando anche alcune manovre dei soccorritori stessi, iniziativa utile per abbattere le barriere chi richiede il servizio e chi lo esegue. In occasione delle serate divulgative è stato inoltre presentato il prossimo corso per volontari soccorritori dell’Associazione che avrà inizio il 2 marzo, alle ore 20,30 presso la sede GVSS in via Galileo Ferraris 14 a Santhià. Il corso è gratuito e le lezioni si svolgeranno in orario serale per un totale di 54 ore. L’impegno richiesto agli aspiranti volontari, dopo aver frequentato il corso e un periodo di affiancamento e tirocinio, è di un minimo di 16 ore mensili, come da statuto dell’Associazione che fornirà tutti gli strumenti e le dotazioni necessari per il servizio di emergenza.

E per chi non volesse salire sull’ambulanza, il GVSS è sempre alla ricerca di volontari disponibili per i servizi di accompagnamento alle visite sanitarie, per le dimissioni e per l’assistenza durante gli eventi sportivi e culturali. Sono dunque molte le opportunità per aiutare il prossimo. Per maggiori informazioni e per rimanere aggiornati sulle attività dell’Associazione, è possibile consultare la pagina Facebook GVSS - Gruppo Volontari Soccorso Santhià oppure contattare il Responsabile dei corsi al numero 3939526645. 

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore