/ Cronaca

Cronaca | 18 settembre 2019, 14:08

"Valvole contro le fughe di gas? Il Comune non c'entra"

BORGO D'ALE: LE INDICAZIONI PER TUTELARSI DA SORPRESE SPIACEVOLI

"Valvole contro le fughe di gas? Il Comune non c'entra"

"Se qualcuno suona alla porta parlandovi di controllo sul gas e di valvole di sicurezza, sappiate che non è stato inviato dal Comune né dalla società che vi fornisce il gas".

A scanso di ogni equivoco e nell'interesse di tutelare i concittadini da episodi spiacevoli, il sindaco di Borgo d'Ale, Pier Mauro Andorno, pubblica direttamente su Facebook gli avvisi relativi a comunicazioni di campagne porta-a-porta di cui viene informato in qualità di primo cittadino.

"Ci è pervenuta, solamente martedì alle 15 circa e senza alcun altro preavviso, la comunicazione di una ditta in cui si informa che alcune persone gireranno per il paese per praticare la cosiddetta vendita porta a porta di prodotti per il controllo di fughe di gas, passando per le vostre case - spiega il sindaco -. Alcuni  concittadini ci hanno avvisati che già dal primo pomeriggio almeno una di queste persone si è già presentata con l'inopportuna pretesa di entrare in casa per controllare il gas ed eventuali perdite, dimostrando eccessiva insistenza e per questo dando fastidio. Perciò i carabinieri, già in allerta, ci hanno fornito indicazioni e garantito assistenza al bisogno, inoltre è già intervenuta anche la nostra Polizia Municipale".

Per evitare spiacevoli incomprensioni, dunque, il sindaco precisa che "le persone che in questo periodo girano per il paese non sono mandate dal Comune né, come ci risulta, mandate dalle aziende che vi forniscono il gas; non c'è alcun obbligo di acquisto, né di far fare verifiche su perdite del gas o simili: per questo se ne ravvisate il caso potete rivolgervi al vostro idraulico di fiducia il quale può anche rilasciare le regolari certificazioni. E non c'è, ovviamente, alcun obbligo di fare entrare alcuno nelle vostre case".

L'invito, qualora ci si senta infastiditi da insistenze opprimenti di chi si presenta per offrire prodotti in vendita, o in prova è di chiedere assistenza e aiuto ai vostri parenti, conoscenti, oppure ai Carabinieri (numero tel. 112) o alla Polizia Municipale – uffici comunali (numero tel. 0161.46132).

REDAZ

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore