/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 03 agosto 2019, 22:50

Gilardino: «Grande prova di Simone Rosso e di tutta la squadra»

AZZI: DEDICO IL GOL A GIULIA, CHE ARRIVERA' A GENNAIO

Gilardino in sala stampa

Gilardino in sala stampa

«È stato un buon test, ma dobbiamo lavorare ancora tanto» dice il tecnico che da giocatore, 10 anni fa, aveva per compagni di squadra Jovetic e Mutu.

La nuova vita di Alberto Gilardino sembra iniziare nel migliore dei modi.

Battuto il Rende ora la squadra dovrà vedersela con l'Ascoli ad Ascoli.

«Non sarà facile, certo, è una squadra ambiziosa, ma ci prepareremo al meglio».

Eppure mister la sua Pro Vercelli nel primo tempo era inguardabile. Poi la trasformazione: nei primi 15 minuti della ripresa avete creato cinque occasioni da gol. Cos'è successo?

«Il primo tempo non è stato facile, ma questo dipende dal fatto che era la prima partita vera.- Prima avevamo giocato con squadre più abbordabili. Nel primo tempo siamo stati lenti nel ripartire, poi siamo stati bravi a prendere le misure al Rende e tra gol annullati e il rigore non concesso non posso che essere soddisfatto».

Il 4-1-4-1 è un modulo che oggi ha funzionato. Pensa di riproporlo?

«Il modulo ha ruotato attorno a Simone Rosso, giocatore che sta bene e ci teniamo stretto. Della Morte, Schiavon... tutta la squadra ha risposto bene. Poi Volpe ha tirato fuori dal cilindro questo grande gol. E Azzi si è sacrificato».

Senta, ha schierato due terzini che fino a un mese fa erano degli esterni alti.

«Quagliata e Foglia hanno fatto una grande partita, di sacrificio. Bravi, veramente bravi, ma tutta la liena difensiva ha tenuto».

 

Quando ha segnato, Paulo Azzi ha portato la palla alla pancia.

Sorride.

«Sì, mia moglie è incinta; dedico questo gol a Giulia che arriverà a gennaio».

Sulla stagione che lo attende dice: «Farò di tutto per dare il mio contributo alla squadra. Siamo un bel gruppo di giovani, umuli e compatti».


«Speriamo che Sangiorgi sia recuperabile prima possibile, adesso aspettiamo la risonanza. È un giocatore troppo importante per noi» dice il direttore sportivo Massimo Varini.

rb

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore