/ Santhiatese

Santhiatese | 02 agosto 2019, 13:18

Lavoro, contributi economici, reddito di inclusione: sei mesi di sportello sociale

SANTHIA', BILANCIO DELLE ATTIVITA' DEL SERVIZIO PROMOSSO DAL COMUNE

Lavoro, contributi economici, reddito di inclusione: sei mesi di sportello sociale

Tempo di bilanci per lo sportello din integrazione sociale creato dal Comune di Santhià.

I servizi di base in cui si articola (Sportello Pari Opportunità / Da Famiglia a Famiglia, Sportello OrientaLavoro e Sportello Dialoghi) si sono arricchiti di nuovi attori: una nuova Agenzia per il Lavoro di Biella ha chiesto di poter essere presente per effettuare reclutamento sul territorio e, per un certo periodo, il Cisas ha utilizzato gli spazi dello sportello per ricevere l’utenza ed attivo anche lo Sportello Amianto.

Il servizio LIFT (Orientalavoro) ha ricevuto più di 40 utenti, prendendone in carico per dei percorsi orientativi continuativi 26. Di queste persone due sono state avviate a percorsi su Bandi di Politica attiva e 12 sono le comunicazioni di assunzione rilevate sugli utenti a seguito delle prese in carico. Lo sportello riprenderà a settembre.

Lo Sportello Insieme, Servizi per Pari Opportunità e da Famiglia a Famiglia (seguito dall'assistente sociale Claudia Ulliana) ha preso in carico 115 nuclei familiari residenti a Santhià. Di questi, 61 nuclei sono stati aiutati economicamente mediante contributi economici, supporto pagamento utenze ed altri servizi. Sono state presentate 80 domande per la richiesta del Reddito di Inclusione. In aggiunta ai precedenti, sono stati presi in carico 29 nuclei familiari provenienti da IFI, provenienti da Santhià e paesi limitrofi e sono stati tutti aiutati a far fronte alle urgenze economiche più stringenti. Questo prima del decreto di fallimento dell’azienda di pochi giorni fa.

"Si ricorda - spiega il sindaco Angelo Cappuccio - che lo Sportello è disponibile per aiuti così come è sempre possibile effettuare il versamento a Comune di Santhià, IBAN IT12L0609022308000000984802, Causale "Da famiglia a famiglia, Lavoratori IFI".

Lo Sportello Dialoghi (seguito da Bouchra El Kissani) fornisce un servizio di mediazione interculturale: sono state prese in carico 25 pratiche e sono stati attivati e seguiti diversi progetti per promuovere l'integrazione della comunità femminile straniera residente nel territorio santhiatese. Tra le proposte, il progetto “Donne in bicicletta” nel quale in collaborazione con i volontari comunali di Santhià, alcune signore hanno avuto la possibilità di imparare ad usare la bicicletta e, visto il grande successo, si sta considerando l’ipotesi di avviare edizioni successive. Si è svolto il corso di lingua italiana per stranieri “Io parlo italiano” ospitato alla Biblioteca Civica, con la collaborazione dell’Associazione “Gruppo di Carità Sant’Agata” e la Pastorale Migrantes Arcidiocesi di Vercelli in convenzione con il CPIA di Vercelli. Sono inoltre in lavorazione anche il corso di formazione gratuita per colf a Santhià rivolto a cittadine straniere e italiane e la Festa dei Popoli prevista in autunno.

Lo Sportello interazione sociale che si trova a Santhià in piazza Roma angolo via Bonafè, in autunno si arricchirà anche di altri servizi aggiuntivi. Questi gli orari di apertura CAF UNSIC (Bonus acqua-luce-gas; Carta REI; assegni nucleo e maternità) aperto il lunedì ore 8.30-10.30; lo Sportello Insieme, servizi per Pari Opportunità e da Famiglia a Famiglia è aperto lunedì 15.30-18.00; giovedì 15.30-18; lo Sportello Dialoghi, Servizio di facilitazione linguistico-culturale martedì 8.30-10.30 e 14.30-16.30; lo Sportello Orientalavoro, Orientamento e servizi al Lavoro mercoledì 9.30-11.30 agenzie (riprende a settembre) giovedì 9-11.30 orientamento e servizi (riprende a settembre); lo Sportello assistenza Amianto sabato 9-11.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore