/ Cronaca

Cronaca | 04 giugno 2019, 16:00

Torna in arresto il pensionato sospettato dell'omicidio Bessi

LA CASSAZIONE CONFERMA LA MISURA DEI DOMICILIARI CHE ORA DIVENTA OPERATIVA

Torna in arresto il pensionato sospettato dell'omicidio Bessi

Arresti domiciliari per Giovanni Perini, pensionato di 71 anni sospettato per l'omicidio del ciclista Antonello Bessi.

Nella tarda serata di lunedì la Cassazione ha rigettato il ricorso dei legali del pensionato, rendendo così operativa la misura degli arresti domiciliari decisa dal Tribunale del Riesame di Torino lo scorso febbraio.

Perini era finito in carcere lo scorso ottobre, un mese dopo la morte di Bessi: secondo gli investigatori sarebbe stato lui a colpire con 13 coltellate l'artigiano 57enne, forse per motivi economici. A dicembre Perini era tornato in liberà, dopo che il gip del Tribunale di Vercelli aveva accolto il ricorso dei legali dell'uomo. Poi il rovesciamento deciso del riesame, ora confermato anche dalla suprema corte.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore