/ Politica

Politica | 17 febbraio 2019, 17:30

Il centrodestra ha un candidato sindaco

CARLO RIVA VERCELLOTTI, PRESIDENTE DELLA PROVINCIA, IN CAMPO PER FORZA ITALIA, LEGA, FRATELLI D'ITALIA. UN PROBLEMA PER CENTRODESTRA E CENTROSINISTRA: I SIAMO. E UNA RIDDA DI VOCI SU ALTRE CANDIDATURE (DA BAGNASCO A GIANNI TORAZZO)

Carlo Riva Vercellotti

Carlo Riva Vercellotti

Carlo Riva Vercellotti, attuale presidente della Provincia, ex sindaco di Gattinara, classe 1970, un passato politico tutto in Forza Italia, è il candidato sindaco delle tre formazioni di centro destra Forza Italia, Lega Nord, Fratelli d'Italia.

Quasi definite le altre candidature.

Quella di Maura Forte, candidata del Pd e di liste alleate.

Quella di Roberto Scheda, che sarà con una lista civica.

Quella di Michelangelo Catricalà, candidato a sindaco del Movimento 5 stelle.

Mancano all'appello il nome del candidato a sindaco dei SiamoVercelli e il candidato a sindaco della sinistra progressista che, al secondo turno, formerà un cartello di centro sinistra con il Pd (gira il nome dell'ex sindaco Gabriele Bagnasco, che però nicchia).

La candidatura di Carlo Riva Vercellotti è una candidatura forte. È un moderato (Vercelli ha sempre dimostrato di amare i moderati) ed è un personaggio conosciuto.

Ma dovrà vedersela con Maura Forte le cui quotazioni - a differenza di pochi mesi fa, quando in molti la davano per perdente (in virtù anche della crescita delle destre e della Lega in particolare) – sono fortemente in rialzo.

Riva Vercellotti però ha due problemi. Grandi. L'elettorato di centrodestra potrebbe votare o per Scheda o per i SiamoVercelli che potrebbero, esattamente come cinque anni fa, fare il botto.

Per evitarlo, o comunque attutirlo, nel centrodestra c'era chi aveva ipotizzato la candidatura di Riva Vercellitti in Regione (nel listino, però) e quella dell'avvocato Andrea Corsaro a sindaco. Andrea Corsaro rispetto a Riva Vercellotti è più radicato nel tessuto cittadino e quindi avrebbe potuto sottrarre voti soprattutto ai SiamoVercelli (che hanno anche elettori vicini al centrosinistra o ai cinque stelle, ma una gran fetta, forse la più grande del loro elettorato e più vicina al centrodestra).

Adesso Riva Vercellotti dovrà cercare di annullare questo effetto sottrazione dei Siamo ma anche di Scheda, altro personaggio noto e radicato (nell'ambiente hockeystico gira voce che si candiderà con lui Gianni Torazzo, che rappresenta un pezzo di storia dell'Amatori).

Insomma, ci attende una campagna elettorale con diverse sorprese.

Remo Bassini

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore