/ Sport

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport | 10 dicembre 2018, 18:45

Grassadonia vicino all'esonero

FOGGIA: I TIFOSI LO CONTESTANO, MA ANCHE BIZZARRI E IEMMELLO SONO AL CENTRO DI POLEMICHE ROVENTI

Grassadonia vicino all'esonero

I numeri sono chiari.

1,21 punti a partita.
Dopo 4 vittorie, 5 pareggi e 5 sconfitte (sarebbero 17 punti) il Foggia è ultimo, essendo partito con la penalizzazione di meno 8. E così Gianluca Grassadonia, dopo la pesante sconfitta di ieri a Livorno (3 a 1 per i Toscani con un Diamanti in gran spolvero), rischia di essere esonerato.Anzi, per qualcuno l'esonero è certo.

Questione di ore, sembra (anche se una parte piccola della tifoseria continua a difenderlo).

Scartato Padalino, come possibili sostituti ci sono Delio Rossi, Del Neri e Zeman.

Grassadonia è contestato, ma non è l'unico. Nel mirino delle critiche anche il quarantunenne portiere Bizzarri (due indecisioni di ieri, sono costate la sconfitta) e Iemmello. “Re Pietro” non è più nel cuore della tifoseria, che preferirebbe vedere in campo il gioiello Gori, in prestito dalla Fiorentina, che così bene aveva impressionato in pre campionato.

Insomma, anche per l'erede di Grassadonia non sarà facile ridare punti e serenità in un ambiente così surriscaldato.

Si attende che la società comunichi il nuovo allenatore, ma il fatto che oggi Grassadonia abbia diretto l'allenamento fa pensare che la società sta ipotizzando  di confermarlo ancora per un turno, e di resistere alla piazza.

rb

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore