/ Cronaca

Cronaca | 16 giugno 2017, 10:14

Schianto dell'aliante: si indaga per omicidio colposo

LA TRAGEDIA DI SABATO E' COSTATA LA VITA A UN UOMO DI 44 ANNI

I resti dei veivolo che si è schiantato sopra Riva Valdobbia

I resti dei veivolo che si è schiantato sopra Riva Valdobbia

La procura della Repubblica di Vercelli ha aperto un fascicolo per omicidio colposo a carico di ignoti in relazione all'incidente di volo costato la vita, sabato, a un uomo di 44 anni, Walter Pregno, imprenditore eporediese.

L'uomo, a bordo dell'aliante che pilotava con competenza da anni, era da poco partito da Alagna, quando si è schiantato nei pressi del Punta delle Pile, in Val Vogna. L’impatto è stato terribile, in un luogo impervio: l'aliante è precipitato lungo un canalone per 200 metri, prima di fermarsi. Il pilota è morto sul colpo e gli uomini del Soccorso non hanno potuto far altro che riportare a valle la salma dello sfortunato imprendiutore.

Uno schianto al momento inspiegabile, dato che gli esami medico legali effettuati da Roberto Testi per conto della Procura e seguiti da Lorenzo Varetto, incaricato dalla famiglia, avrebbero escluso un malore del pilota.

Restano in campo altre ipotesi, sulle quali indaga il sostituto procuratore Francesco Alvino: dal cedimento strutturale del velivolo, all’errore umano. La procura ha affidato all'informatico Paolo Dal Checco, l'incarico di esaminare il dispositivo Gps dell’aliante per leggerne i dati in grado di ricostruire la tragedia e l’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo ha mandato un proprio investigatore.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore