/ Politica

Politica | 21 marzo 2020, 18:07

Forte, Catricalà, Campominosi, Giorgio: "Dateci notizie sulla situazione in casa di riposo"

Intervento dei consiglieri di minoranza: "Raccogliamo la preoccupazione dei parenti di tanti anziani ricoverati"

Forte, Catricalà, Campominosi, Giorgio: "Dateci notizie sulla situazione in casa di riposo"

Riceviamo e pubblichiamo.

Sono giorni pesanti, giorni vissuti tra le mura domestiche per evitare che il “virus” possa diffondersi. Si sta a casa, isolati, con lo spirito di aiutare se stessi ma ancora prima la comunità.
Il pensiero va sempre agli operatori dell’ASL, “gli angeli” che stanno lavorando sodo, mettendo a repentaglio la loro vita per curare chi è stato colpito dal covid 19.
Questo è il momento di agire tutti insieme, di essere vicini a tutti i cittadini, giovani e meno giovani. E’ il momento in cui non dobbiamo stancarci di dire “State a casa”.
È doveroso per ognuno di noi intraprendere la strada dell’impegno civico. Dobbiamo comprendere che le nostre scelte, i nostri atteggiamenti (sino ad ora così banali), acquisiscono oggi una forza inaspettata; ed è solo comportandoci secondo le regole che saremo in grado di vincere la nostra battaglia contro il virus.

Non vogliamo più vedere nelle vie della nostra città, gruppi di persone che chiacchierano come niente fosse o che vanno a fare la spesa più volte al giorno e magari in compagnia.
Bisogna rispettare e sanzionare pesantemente coloro che non seguono le indicazioni.

Un ringraziamento particolare ai tanti, che hanno fornito contributi per le nostre strutture, sicuramente un pensiero va ai nostri amici di Pengzhou, all’avvocato Carlo Olmo che si è contraddistinto per la sua generosità e la sua fattiva collaborazione.

Un pensiero a tutti i lavoratori che si trovano in prima linea a contatto con malati, anziani, disabili, la necessità di poter svolgere la propria attività con estrema sicurezza. Vogliamo assicurarci che tutto il personale dell’ASL, il personale addetto al servizio alla persona, il personale delle case di Riposo, a contatto con gli anziani, le figure più deboli, più esposte al maledetto virus, siano in condizioni di lavoro sicuro con tutti gli strumenti necessari.

Il pensiero agli anziani, a coloro che vivono nelle proprie abitazioni supportati dai servizi domiciliari, e agli anziani che si trovano nelle case di riposo. Vorremmo avere notizie per poter tranquillizzare i famigliari che da parecchio non possono vedere i loro cari, le tante richieste le abbiamo avute dai famigliari degli anziani ospiti nella Casa di Riposo di Piazza Mazzini. Allo stesso tempo sapere che tutto il personale stia lavorando in sicurezza, condizione fondamentale per la loro salute, dei loro famigliari nonché di quella degli stessi Ospiti.

Lavoriamo in modo costruttivo, aiutiamo tutti i cittadini in questo triste periodo.

Maura Forte, Michelangelo Catricalà, Paolo Campominosi, Alfonso Giorgio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore