/ Sport

Sport | 18 febbraio 2020, 21:00

KO di misura (ma dopo una prova d'orgoglio)

Le Under 18 della PFV perdono in casa con il Bea Chieri - Assenze pesanti, buona prova della Sarrocco

Le Under 18 della PFV

Le Under 18 della PFV

PALLACANESTRO FEMMINILE VERCELLI - SETTORE GIOVANILE

 

CAMPIONATO UNDER 18

Girone di qualificazione - Girone A

1^ GIORNATA DI ANDATA – COPPA PIEMONTE

Lunedì 17 febbraio 2020 Vercelli – Palestra Sc. Media Pertini

Pallacanestro Femminile Vercelli “Carmen Fiori” – Bea Chieri 66-68


(parziali: 14-20; 30-39; 43-52)

 

Tabellino PFV: Giulia Leone 4; Iorio 10; Momo 2; Zanetti; Sarrocco 23; Ifa Uwaidae 4; Lobascio 14; Liberali ; Porcelli 7; Valentino- All.re Gianfranco Anastasio.

Comincia male la Coppa Piemonte per la PFV Under 18 – Carmen Fiori – che perde in casa di misura per 66-68 contro BEA Chieri, al termine di una partita condotta sempre ad inseguire le avversarie, quasi raggiunte alla fine, ma solo quasi.

Le ragazze di Anastasio sono scese in campo con soli 10 effettivi, per gli endemici problemi di organico, e per giunta hanno dovuto fare a meno di due elementi base come Caroline Ansu e Sara Leone, la cui assenza si è fatta sentire non poco.

Ciononostante le dieci scese in campo hanno dato tutto, trascinate da una Sarrocco in gran spolvero (23 p.ti), alla quale le compagne hanno dato grande supporto, tutte indistintamente.

La gara non è cominciata bene per le padrone di casa, forse spaesate per le assenze inusuali, ed al primo periodo già erano sotto per 14-20, scarto che aumentava a metà gara giungendo a -9 (30-39).

Nella ripresa le ospiti mantenevano il vantaggio (43-52 al 30’), ma nell’ultimo quarto Sarrocco, Lobascio, Iorio e Porcelli, con l’aiuto di Ifa, Momo e Giulia Leone – con grande volontà ed orgoglio – mettevano dentro 23 punti in un quarto e sfioravano il clamoroso aggancio (e magari il sorpasso) che sfuggiva soltanto per un soffio.

Peccato per il risultato, ma la orgolgiosa prova di squadra fornita, sia pur in formazione rimaneggiata, deve essere di conforto per il futuro.

Claudio Roselli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore