/ Cronaca

Cronaca | 13 febbraio 2020, 08:52

"Servono 5mila euro per la cauzione di suo nipote": anziana truffata dal falso avvocato

La donna ha consegnato denaro e gioielli a una presunta assistente che poi si è dileguata

"Servono 5mila euro per la cauzione di suo nipote": anziana truffata dal falso avvocato

La truffa del "falso avvocato" va ancora a segno e, a rimetterci, è un'anziana residente nel Santhiatese che, pensando di aiutare il nipote, consegna a una donna, qualificatasi come la segretaria, denaro e gioielli per un valore di circa 5mila euro.

Purtroppo collaudato il copione della truffa, partita dalla classica telefonata in cui un sedicente avvocato dice alla donna che il nipote ha avuto un incidente e che occorrono subito 5mila euro per pagare una cauzione.

L’anziana, colta alla sprovvista, racimola tutto quello che ha in casa e lo consegna a una donna che si qualifica come segretaria dell’avvocato. Quando questa se ne va, nella testa dell'anziana fa capolino il sospetto della truffa che poi diventa certezza dopo la verifica con il nipote.

E, proprio quest'ultimo, mette in guardia attraverso i social, invitando a fare attenzione e a spoegare bene agli anziani il rischio al quale vanno incontro.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore