/ Crescentino

Crescentino | 13 febbraio 2020, 07:40

Crescentino, bonus bebè da 350 euro

Il sindaco Ferrero: "Un aiuto concreto per le famiglie"

Crescentino, bonus bebè da 350 euro

L’Amministrazione Comunale della Città di Crescentino istituisce il “Bonus bebè” quale sostegno economico alla natalità.

Il contributo verrà erogato alle famiglie dei nuovi nati residenti all’interno del territorio comunale. I soggetti che possono presentare la domanda per accedere al bonus sono, indifferentemente, uno dei due genitori, nel caso di genitori coniugati o non coniugati, ma conviventi, oppure il genitore con cui il figlio convive, nel caso di genitori non coniugati e non conviventi, o ancora il genitore con cui il figlio convive, nel caso di genitori nei cui confronti sia stato emesso un provvedimento di separazione personale dei coniugi o di scioglimento del matrimonio o di cessazione degli effetti civili del matrimonio, ed infine il genitore a cui il figlio sia stato affidato con provvedimento, anche provvisorio, dell’Autorità giudiziaria ed il singolo genitore nel caso ci sia un unico genitore che eserciti la potestà genitoriale. Il bonus bebè è rivolto sia ai nuovi nati che per i bimbi adottati entro il quinto anno di età. Tutte le condizioni devono sussistere alla data della nascita del bambino e la domanda potrà essere presentata da un solo genitore.

“Il Bonus bebè è stato istituito – hanno spiegato il sindaco Vittorio Ferrero e l’assessore alle politiche sociali Antonella Dassano - sia per dare un aiuto ai genitori ad affrontare quei compiti di cura e soddisfacimento delle esigenze primarie correlate alla nascita di un figlio, sia per premiare la loro scelta di genitorialità. Per poter usufruire del bonus occorre essere un cittadino italiano, comunitario o di Stati extracomunitari, con permesso di soggiorno lungo ed essere residente nel Comune di Crescentino da almeno tre anni. Non si potranno concedere contributi qualora l’ISEE in corso di validità sia uguale o superiore a 25mila euro e l’erogazione del riconoscimento avverrà solo se la famiglia risulterà in regola con i pagamenti delle imposte comunali”.

L’importo del bonus per l’anno 2020 è quantificato in 350 euro.

“Le domande dovranno essere compilate unicamente sui moduli predisposti dal Comune – hanno continuato Ferrero e Dassano – che saranno distribuiti all’Ufficio Segreteria ed Affari generali al primo piano del Municipio oppure scaricabili dal sito Internet del Comune ed andranno presentate entro e non oltre i dodici mesi dalla nascita del figlio per il quale si richiede il bonus. L’erogazione del bonus avverrà entro il 30 giugno di ogni anno per le domande presentate entro il primo semestre ed entro il 31 dicembre per le domande presentate nel secondo semestre”.

“Siamo molto soddisfatti di aver adottato questo provvedimento – ha quindi concluso il sindaco – che va esattamente nella direzione che ci eravamo prefissati col programma presentato in campagna elettorale e per il quale i crescentinesi ci hanno dato la loro fiducia. La nascita di un bambino è da sempre uno dei momenti più belli della vita ed è per questo che riteniamo che sia giusto dare una mano concreta a quelle coppie in difficoltà nel crescere in maniera dignitosa il neonato. Ci tengo, inoltre, a sottolineare che questa iniziativa nulla ha a che fare con quella in atto con la legge di bilancio 2020, ma che il nostro sia un contributo aggiuntivo erogato ai crescentinesi da parte del Comune di Crescentino”. Tale misura entrerà in vigore decorsi trenta giorni dalla pubblicazione della Deliberazione del Consiglio Comunale.

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore