/ Politica

Politica | 09 febbraio 2020, 10:27

"Inaccettabile il comportamento di Songa: Cirio gli tolga l'incarico"

I segretari del Pd del Piemonte Orientale contro il presdiente dell'Atc che "inneggia al Fascismo"

Michele Gaietta, segretario provinciale del Pd

Michele Gaietta, segretario provinciale del Pd

"La misura è colma: addobbi fascisti in ufficio e dichiarazioni inneggiati al Ventennio non sono compatibili con chi ricopre una carica istituzionale n una Repubblica che si fonda su una Costituzione Antifascista"

Con una lettera inviata al presidente della Regione, Alberto Cirio, i segretari del Pd del Piemonte Orientale - Rita De Lima per Biella, Ilaria Cornalba per Novara, Alice De Ambrogi per il VCO e Michele Gaietta per Vercelli Valsesia - chiedono la rimozione del neo presidente dell'Atc Piemonte Nord, Luigi Songa (in quota Fratelli d'Italia). 

"Nei giorni scorsi - si legge nel documento - abbiamo appreso che il nuovo pPresidente di Atc Piemonte Nord nominato dalla Regione Piemonte, Luigi Songa (Fratelli d'Italia) ha ritenuto opportuno addobbare le sedi di Atc con oggetti inneggianti al Fascismo. Oggi apprendiamo da un'intervista che il neo Presidente, non contento, rincara la dose con affermazioni gravi e inaccettabili del tipo "Se mi danno del fascista non mi offendo" e allo stesso modo dichiara di sentirsi vicino "ai ragazzi di Casa Pound, dei quali ho molta stima". La misura è colma. Affermazioni di questo genere non sono accettabili da parte di chi ricopre una carica di nomina istituzionale in una Repubblica che si fonda su una Costituzione Antifascista. Cirio prenda atto della situazione e rimuova dall'incarico il Presidente di Atc Piemonte Nord senza indugio in modo che nessuno possa mai accostare la Regione Piemonte, che lui rappresenta, a soggetti che dimostrano di non condividere i valori fondanti della cultura democratica".

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore