/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 07 febbraio 2020, 11:00

Gilardino: "Girone A durissimo, ma credo in questo gruppo"

"Contro il Pontedera occorre mantenere la giusta tensione" - "Rolando si è inserito bene, Emmanuello sarà prezioso, e Comi deve continuare a trascinare la squadra"

Al Piola (ore 15) si gioca Pro Vercelli - Pontedera (foto Ivan Benedetto)

Al Piola (ore 15) si gioca Pro Vercelli - Pontedera (foto Ivan Benedetto)

Mister Gilardino, la boccata d’ossigeno dei tre punti conquistati a Gozzano non cancella un dato oggettivo: questo girone di ritorno sarà un girone infernale, più difficile insomma rispetto all’andata, basta guardare la Giana Erminio (10 punti conquistati nel girone di ritorno) oppure la Pistoiese (9 punti, imbattuta) che adesso è in zona play off.
Le altre squadre si sono rinforzate, lo sappiamo. L’emblema di una nuova fisionomia del girone A è stato il successo della Giana Erminio a Carrara per 4 a 1. L’ho spiegato ai miei ragazzi: noi siamo dentro a un tunnel; in lontananza si vede un puntino illuminato. Dobbiamo procedere, consapevoli delle difficoltà ma consapevoli anche della nostra grande forza che è la forza di questo gruppo. Io credo in questi ragazzi.

Mister, arriva il Pontedera, seconda forza del campionato. All’andata la sua squadra disputò una grande partita, strappando un bel pareggio che poi servì nel prosieguo, perché arrivarono punti e prove positive.
La partita con il Pontedera all’andata è un po’ il film del nostro girone d’andata. Disputammo una buona gara, con interpreti diversi, perché ci presentammo con una formazione diversa dal solito. Stava a significare e sta a significare che in questa Pro Vercelli tutti sono pronti a giocare dando il massimo.

Domani mancheranno Rosso e Schiavon.
Schiavon purtroppo non ci sarà per diverso tempo, Rosso si è fermato proprio in un momento positivo per lui. Dalla nostra abbia Mattia Rolando che si è ben ambientato, da subito.

Ed Emmanuello, anche.
Ed Emmanuello, certo. Ha margini di miglioramento, perché deve trovare la miglior forma, ma il suo contributo sarà fondamentale in questi ultimi mesi, perché è un giocatore particolare, è un centrocampista con caratteristiche diverse dagli altri.

Mister, a Gozzano ha giocato bene tutta la squadra. Sia la formazione iniziale, sia quelli che sono subentrati. Forse è stata la migliore prestazione di quest’anno. Lei ha proposto un 3-5-2 e nel 3-5-2 gli esterni sono fondamentali. Mi riferisco a Iezzi, che ha disputato la sua migliore partite, e ad Azzi, che sembra tornato ai livelli dell’anno passato.
Sì Roberto Iezzi ha giocato una partita incredibile, e Azzi (a cui chiedo se riesce a dormire di notte, dal momento che è diventato papà da poco) è tornato a essere il cavallo di razza che ci può dare una marcia in più. Si hanno giocato bene tutti e in tutti i reparti. Comi per esempio ha giocato bene, perché non pensa solo al gol ma trascina la squadra, mettendosi a disposizione di tutti.

Che partita si aspetta domani?
Loro sono forti, e hanno intesa dovuta al fatto che il Pontedera ha calciatori che giocano insieme da anni, le loro ripartenze sono temibili. Sarà una partita che si giocherà sulle seconde palle, i ragazzi sono motivati al punto giusto, sanno che il cammino è ancora lungo. Guai ad abbassare l'asticella dell'attenzione. Spero che venga gente a sostenerci. Servirebbe e poi questa squadra merita di essere sostenuta.

Remo Bassini

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore