/ Sport

Sport | 03 febbraio 2020, 12:00

Giornata no per le under 13 e under 14 della PFV

Hanno ceduto, rispettivamente, al Basket Nole (in casa) e all'Arona Basket (fuori)

Le Under 13 della PFV

Le Under 13 della PFV

PALLACANESTRO FEMMINILE VERCELLI  -  SETTORE GIOVANILE

CAMPIONATO UNDER 13

Girone di qualificazione - Girone A 

3^ GIORNATA  DI  ANDATA

 

Sabato 1 febbraio 2020  – a Vercelli - Palestrone Comunale G. Piacco

 

Pallacanestro Femminile Vercelli “Fondazione Candido Cannavò”  40

Basket Nole       62

(parziali: 7-12; 23-25;33-45 ) 

 

Tabellino PFV: Adylosa; Bari 8, Giuliani 6; Prinetti 7; Roggero 10, Rulli ; Dikrane ; Zegtir; Nakhli;.Anna Maltese 4; Sonia Maltese 5; Basile. Istr.: Adriana Coralluzzo;

 

Inaspettata battuta d’arresto casalinga per le Under 13 della PFV “Fondazione Candido Cannavò” che hanno dovuto cedere per 40-62 al Basket Nole, mostratosi un po’ più “squadra”.

Va subito detto che le avversarie hanno potuto schierare una giocatrice, nel ruolo di playmaker, che abitualmente milita nella formazione under 16 pur avendo 13 anni, la quale ha fatto tutta la differenza del mondo, posto che nessuna delle vercellesi è stata in grado di marcarla in modo efficace.

A questo vanno aggiunti numerosi e banali errori al tiro, troppe palle perse per disattenzione, ed un metro arbitrale troppo fiscale con le giocatrici di casa (e molto meno con le ospiti) ed ecco spiegata la sconfitta.

 La PFV iniziava, di suo, con un quintetto non proprio equilibratissimo e pagava subito dazio a fine primo quarto (7-12) per poi riprendersi nel secondo, con l’innesto di alcuni elementi più esperti, quando raggiungeva la parità al 15’, metteva la testa avanti subito dopo e chiudeva sul 23-25 a metà gara.

Nel terzo quarto, però, la squadra cominciava a scricchiolare, difendeva male, continuava a sbagliare in attacco ed a perdere palloni banali (troppi per infrazione di 5”) cosicché perdeva terreno (33-45 al 30’), finendo poi nei 10’ finali in netto calando, perdendo una giocatrice fondamentale per 5 falli e subendo all’inverosimile il playmaker avversario che faceva letteralmente ciò che voleva.

Una sconfitta sulla quale riflettere, per Adriana Coralluzzo ed il suo staff, per cercare di limitare gli errori e migliorare nello stare bene in campo e nel buttare la palla dentro il canestro, quando si è sotto da sole. Sembrano banalità, ma sono forse l’essenza della pallacanestro.

 

CAMPIONATO UNDER 14

Girone di qualificazione - Girone A 

4^ GIORNATA DI RITORNO

Domenica 2.2.2020  – ad Arona - Palasport

 

Arona Basket -Pallacanestro Femminile Vercelli “OMD – Fior di Loto”  44-30

 

(parziali: ..-..; 20-19;..-.. non pervenuti)

 

Tabellino PFV: (non pervenuto) Dutto ; Rizzato ; Matteja ; Carrozza ; Baro; Castelli ; Cafasso; Giorgi ; Cantelli ; Veglio; Meta. All.re Fabrizio Castelli.

 

Si ferma contro la terza forza del girone – l’Arona Basket – la marcia della PFV Under 14 targata “OMD – Fior di Loto” che rimedia dalle lacuali una sconfitta per 44-30, dopo una gara tutto sommato a lunghi tratti equilibrata.

Infatti, la partita è stata a lungo testa a testa ed a metà match il risultato era di 20-19 per le padrone di casa, ma l’esito finale appariva ancora del tutto incerto.

Nella seconda parte, invece, le ragazze di Castelli hanno ceduto qualcosa di troppo alle avversarie, segnando canestri con il contagocce, a causa di molti errori al tiro, e subendo per contro gli attacchi avversari (24-11 il parziale dei secondi 20’) senza difendere in modo sufficiente.

In svantaggio, quindi, le Under 14 della PFV non hanno dunque saputo rimontare e giocarsi la vittoria in volata, come è stata loro consolidata abitudine in questo scorcio di stagione, sinora sempre con esiti positivi.

Con questa sconfitta le vercellesi riaprono i giochi per il secondo posto nel girone, da difendere assolutamente nell’ultima giornata la prossima settimana.

 

Claudio Roselli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore