/ Sport

Sport | 02 febbraio 2020, 14:40

Romero e Monteforte: "Sappiamo punire l'avversario"

Il Principe argentino soddisfatto; Il Pistolero: "Romero, giocatore di un'altra categoria"

Da sinistra: Enea Monteforte e Ariel Romero dopo la vittoria contro Hockey Seregno 2012

Da sinistra: Enea Monteforte e Ariel Romero dopo la vittoria contro Hockey Seregno 2012

Dopo il match vinto in trasferta a Seregno per 3-6,  i goleador di serata, Ariel Romero (3 reti) ed Enea Monteforte raccontano a InfoVercelli24 le loro impressioni sulla partita. 

L’argentino: “E’ stato un match difficile, perché gli avversari si sono chiusi dietro come già accaduto contro l’Azzurra Novara. Penso che capiteranno partite del genere: dipende da noi avere tranquillità nel gestire la pallina e punire l’avversario nei momenti giusti. Non sarà facile per nessuno venire a vincere in casa del Seregno, ma noi ce l’abbiamo fatta e siamo contenti.”

Il feeling con i compagni e l’ambientamento riuscito del “Principe” in squadra sono ormai evidenti: a tutti i livelli “Si’, è stato positivo potermi allenare con i miei compagni. Conoscevo da tanto Enea (Monteforte), è un grandissimo bomber, però con gli altri mi serviva un po’ più di tempo: ora sto trovando tutti i meccanismi, mi sento più a mio agio, così tutto diventa più facile, mi sto ritrovando anche fisicamente.”

Passiamo al “Pistolero”: “Ribadisco ciò che ha detto Ariel, giocare contro compagini che si mettono in area in quattro più il portiere, è difficilissimo. Poi, se trovi il portiere in serata, come accaduto stasera (le parate di Ferronato sono state davvero tantissime ndr), si fa ancora più fatica. Siamo comunque riusciti a chiuderla e sono contento che Ariel abbia iniziato far gol con continuità perché è un grande giocatore, di un’altra categoria.”

Anche la visone al lungo termine di Monteforte coincide con quella di Romero: “Sono sicuro che troveremo tante altre squadre con questo atteggiamento tattico di chiusura estrema, ma abbiamo fatto vedere che, quando affondiamo, contro di noi è difficile giocare. Continuiamo a crescere, avanti così.”

Il prossimo impegno per Engas Hockey Vercelli sarà il derby, sabato 8 febbraio alle 20.45 contro l’Amatori; ci saranno motivazioni particolari per la stracittadina? Monteforte: “No, quelle vanno trovate per noi stessi: il derby è sempre il derby certo, ma noi dobbiamo pensare solamente a noi stessi, andando avanti partita per partita.”

Elisa Rubertelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore