/ Politica

Politica | 01 febbraio 2020, 12:36

Cha fa il Comune per migliorare la qualità dell'aria?

Catricalà: Troppi sforamenti di polveri sottili

Cha fa il Comune per migliorare la qualità dell'aria?

«L’aria è di tutti, è gratuita, soprattutto è fondamentale per la nostra esistenza. Come possa diventare un tema di secondo piano per qualsiasi Amministrazione pubblica pare davvero un mistero» scrive in un comunicato il consigliere del Movimento 5 stelle, Michelangelo Catricalà.

«In questi giorni – prosegue - sto studiando l’andamento delle polveri sottili nella nostra città. I dati che ho estrapolato, già solo riferiti al mese di gennaio 2019, sono sconcertanti e non prospettano nulla di buono per i mesi successivi. In effetti, dando uno sguardo al 2020, solo in questo primo mese di gennaio su 31 giorni vi sono stati ben 19 sforamenti, ovvero più della metà del totale».

Si sofferma sui dati, il consigliere: «A gennaio 2019 gli sforamenti sono 14 su 31 (5 in meno del mese in corso).  Se compariamo i valori giorno per giorno è facile constatare come il trend attuale sia costantemente in aumento rispetto all’anno passato. Tutto ciò è davvero preoccupante».

 

La conclusione: Sarebbe interessante conoscere la posizione dell’Amministrazione comunale e anche di quella regionale a riguardo. Sino ad oggi ho notato (e non solo io, che sia chiaro) che gli sforzi, a Vercelli, si sono concentrati principalmente sull’aumento del numero di parcheggi: sarebbe più opportuno, ad esempio, concentrarsi sull’ammodernamento dei mezzi pubblici cittadini, che avrebbe sicuramente una ricaduta positiva anche sulla tematica ambientale e soprattutto incentivare il cittadino ad utilizzarli. Ricordo che a disposizione dell’utenza viaggiano su strada ancora degli “euro 3”, quando va bene!».

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore