/ Notizie dal Piemonte

Notizie dal Piemonte | 22 gennaio 2020, 06:51

E' in letargo la tartaruga da dissequestrare: se ne riparla in primavera

Verbania, quando la giustizia deve adattarsi alla natura. Una vicenda singolare

E' in letargo la tartaruga da dissequestrare: se ne riparla in primavera

Sbaglia a registrare la propria tartaruga e finisce sotto indagine, ma ora la vicenda è archiviata. L’animale, però, è in letargo in giardino e il dissequestro va rinviato alla primavera. 

Curiosa vicenda quella avvenuta a Verbania e che ha per protagonisti un uomo del posto e l'animale, appartenente a una specie rara. In città la tartaruga è arrivata nel 1973, quando un verbanese l'aveva portato a casa dalla Sardegna: quando, oltre vent'anni dopo, era diventato obbligatorio registrarla, l'uomo aveva sbagliato a indicare la specie, dichiarando che fosse una “testudo graeca” e non una tartaruga “testudo marginata”. In realtà, la “marginata” è a rischio estinzione e quindi, ai forestali che, un paio d'anno fa, fecero un controllo nel suo giardino, risultò che l’animale non fosse stato dichiarato.

L'uomo è stato denunciato e l'animale, su disposizione della Procura, è stato sottoposto a sequestro, pur rimanendo nella sua casa, dal momento che la moglie del proprietario era stata dichiarata custode legale. Nel frattempo il proprietario ha dimostrato la propria buona fede e il pm Laura Carrera ha chiesto al gip l’archiviazione del fascicolo. Il giudice ha anche disposto il dissequestro della tartaruga, che però è in letargo nascosta nel giardino. In primavera, dunque i Carabinieri forestali torneranno per notificare il provvedimento.

dal nostro corrispondente a Verbania

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore