Cronaca - 20 gennaio 2020, 19:26

Velocità, distrazione e mancata precedenza: le principali cause degli incidenti in città

I dati della Polizia locale relativi al 2019: 276 i sinistri rilevati; 2 i mortali, 117 quelli con feriti

Velocità, distrazione e mancata precedenza: le principali cause degli incidenti in città

Distrazione e mancata precedenza: sono queste le principali cause degli incidenti stradali rilevati, nel corso del 2019, dalla Polizia locale di Vercelli.

I sinistri rilevati dall'ufficio Infortunistica sono stati, complessivamente, 276: due i mortali mentre in 117 casi si sono registrati feriti. Nessuna lesione alle persone coinvolte, invece, in 157 incidenti. I dati, che dovrebbero far riflettere sui comportamenti tenuti mentre si è alla guida, sono stati elaborati e diffusi in occasione della Festa di San Sebastiano, protettore dei Vigili urbani.

In 71 incidenti sono state contestate violazioni al Codice della strada (in particolare mancato rispetto del limite di velocità) causate dalla distrazione; in 56 è stata contestata la mancata precedenza, 28 incidenti sono stati provocati da manovre irregolari. In 17 casi l'automobilista non si è fermato dopo l'incidente; 12 gli incidenti che hanno coinvolto persone che si erano messe al volante sotto l'effetto di stupefacenti o sostanze psicotrope; 7 quelli risultati ubriachi; in 11 casi è stato investito un pedone.

Complessivamente, tra queste violazioni e altre meno frequenti, a seguito di incidente stradale gli agenti del comandante Ivana Regis hanno accertato 289 violazioni al Codice della Strada: in 6 casi si è proceduto alla denuncia per lesioni gravi; 4 le denunce per incidente stradale con fuga; mentre 8 persone (a seguito di incidenti o controlli) sono state denunciate per guida in stato di ebbrezza e 12 per guida in stato di alterazione a seguito di assunzione di stupefacenti o sostanze psicotrope.

fr

Ti potrebbero interessare anche:

SU