/ Notizie dal Piemonte

Notizie dal Piemonte | 20 gennaio 2020, 19:00

Città della Salute di Novara: passo avanti sulla legge di garanzia

La commissione regionale presieduta da Alessandro Stecco ha completato la discussione generale e stabilito i relatori che parleranno in Aula

Città della Salute di Novara: passo avanti sulla legge di garanzia

Dopo un vero e proprio percorso ad ostacoli e una infinita serie di rinvii e dilatazioni dei tempi, finalmente questa mattina la Commissione Sanità del Consiglio Regionale del Piemonte ha completato la discussione generale sul disegno di legge di garanzia per il finanziamento della nuova Città della Salute e della Scienza di Novara. Dalla prossima settimana inizia l'esame degli emendamenti, che sono una ventina.

“Si viaggia – dice l'assessore regionale alla Sanità del Piemonte, Luigi Genesio Icardi, al termine della riunione -  speditamente verso l'approdo della legge in Consiglio regionale per l'approvazione definitiva”

Il progetto di legge stabilisce che, sulla base del contratto di partenariato pubblico-privato che prevede il pagamento di un canone annuo, anche frazionato, a carico all’Azienda sanitaria ospedaliera di Novara, la Giunta regionale sia autorizzata a stanziare un importo pari al valore del canone che scade nell’esercizio, per garantire la regolare esecuzione del contratto da parte dell’Azienda.

Dalla legge non derivano oneri aggiuntivi a carico del bilancio regionale in quanto la copertura è garantita dalle risorse del Fondo sanitario indistinto assegnate annualmente alla Regione.

I relatori in Aula saranno i consiglieri Riccardo Lanzo (Lega) per la maggioranza e Domenico Rossi (Pd) e Sean Sacco (M5s) per la minoranza. Lo si è stabilito lunedì mattina in Commissione Sanità, presieduta da Alessandro Stecco, nel corso del dibattito generale sul provvedimento. In attesa che la relazione della Cassa depositi e prestiti sulla congruità dei costi venga inviata e sia data alla Giunta e al Consiglio regionale la possibilità di analizzarlo prima di approvare il provvedimento in Aula, la Commissione esaminerà una serie di emendamenti presentati dai gruppi Pd e M5s.

redaz - dal nostro corrispondente a Novara

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore