/ Scuola

Scuola | 17 gennaio 2020, 09:25

E' la Notte del liceo Classico: porte aperte e spettacolo in via Duomo

Il Lagrangia aderisce all'iniziativa nazionale proponendo un percorso sulle "Metamorfosi" di Ovidio

E' la Notte del liceo Classico: porte aperte e spettacolo in via Duomo

E' la notte nazionale del Liceo Classico e il Lagrangia invita tutti i cittadini a trascorrere qualche ora in compagnia degli studenti che si preparano a portare in scena una seri di attività nate dalla riflessione creativa sulle materie oggetto di studio.

L'appuntamento è per questa sera, venerdì 17 gennaio dalle ore 18.30 alle 24: il Liceo vercellese aderisce alla VI edizione della Notte Nazionale del Liceo Classico, un evento molto atteso da tutti gli studenti del Lagrangia e sicuramente una delle proposte più innovative degli ultimi anni nella scuola.

In questa data comune e in contemporanea, le scuole aprono le loro porte alla cittadinanza e gli studenti dei Licei Classici d’Italia si esibiscono in svariate attività, realizzate con immaginazione e creatività, a partire dai contenuti dello studio quotidiano veicolati in maniera diversa e innovativa, che non sostituisce il metodo di lavoro tradizionale ma ad esso si affianca in modo produttivo e proficuo.

Gli studenti del Lagrangia propongono quest’anno un percorso sulle “Metamorfosi” che, partendo dallo straordinario poema di Ovidio che ne costituirà il filo conduttore, va alla ricerca delle trasformazioni che hanno interessato gli esseri umani nel corso del tempo e dello spazio. Tutte le discipline sono in vario modo coinvolte e proprio questo è l’aspetto più significativo della “nostra Notte”: i lunghi e laboriosi preparativi che la precedono, nella fase dell’ideazione, delle prove e della realizzazione, in cui i ragazzi, affiancati dai loro docenti, sono davvero protagonisti e con la loro passione e talento trasformano i locali in cui quotidianamente sperimentano le fatiche e le ansie dello studio in luoghi di condivisione e creatività, con la collaborazione di tutti e nel rispetto reciproco. 

"L’invito a partecipare a questa “Notte” è rivolto a tutti - si legge in una nota della scuola - ai ragazzi di III media, che ancora non hanno deciso quale indirizzo dare al loro futuro, ai genitori, parenti e amici degli studenti che frequentano il Liceo e hanno collaborato alla realizzazione di questo evento, agli ex alunni, che non vedono l’ora di uscire dai corridoi di via Duomo, ma appena usciti, provano nostalgia (che come ben sanno altro non è che il desiderio del ritorno), a tutti i Vercellesi che avessero voglia di trascorrere una serata con noi".

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore