/ Economia

Economia | 16 gennaio 2020, 16:11

"Zero": cresce alla grande il social netwok che azzera le bollette

Un 2019 più che positivo per uBroker SRL, fondata da Cristiano Bilucaglia e Fabio Spallanzani

"Zero": cresce alla grande il social netwok che azzera le bollette

Numeri da capogiro a partire da ‘Zero’. Può sembrare un gioco di parole, invece è realtà pura. Dal 2015 a oggi, storicamente a tutti gli effetti il primo social utility network al mondo in grado di azzerare le bollette di luce e gas (Canone Rai e accise incluse), ha distribuito milioni di euro di sconti in fattura, erogando contestualmente così decine di migliaia di forniture domestiche gratuite ad altrettanti consumatori più che soddisfatti sparsi sull’intero territorio nazionale.

Un’idea geniale, rivoluzionaria e tutta italiana, frutto dell’estro creativo di Cristiano Bilucaglia, ingegnere, imprenditore e mecenate già eletto ‘Imprenditore dell’Anno’ per aver ideato il baratto fra imprese e l’EuroCredito – prima moneta complementare italiana - nonché figura e professionista stimato pubblicamente dalle principali associazioni consumeristiche nazionali per le pionieristiche intuizioni in materia di sharing e new economy.

Oggi, ‘uBroker SRL’, realtà fondata a quattro mani con l’amico Fabio Spallanzani, uomo e professionista di indiscusso valore e carisma, è una multiutilities company consolidata e certificata a garanzia dell’utenza B2C secondo i più recenti parametri ‘UNI EN ISO’ e allo scoring positivo rilasciato da ‘Cerved Rating Agency Spa’ che dà giornalmente e saldamente lavoro a più di 50 dipendenti diretti, e oltre 1000 collaboratori esterni divisi fra rete commerciale, professionisti e consulenti”, dichiara soddisfatto il presidente Bilucaglia.

Dal 2015 a oggi, anno del nostro debutto sul mercato, abbiamo sviluppato un giro d’affari aggregato e complessivo pari a circa 75 milioni di euro, distribuendo un monte sconti totale sulle fatture pari a ben più di 10.000 bollette azzerate destinate ad aumentare esponenzialmente mese per mese grazie alla fiducia crescente degli italiani di ogni regione”.

Dati importanti, che testimoniano un successo radicato e costante, specialmente in un’epoca storica di contrazione economica in cui massima è l’attenzione ai consumi.

Ai big dello showbusiness come Fiorello, Fabio Rovazzi, Giorgio Panariello, Red Ronnie, Carlo Conti, Gerry Scotti, Gigi Proietti e molti altri che impazzano negli spot dei nostri competitor tradizionali preferiamo gente comune, cui redistribuire in forma di sconti importanti in bolletta i denari ingenti che altri invece abitualmente destinano alla promozione televisiva classica: casalinghe, pensionati, professionisti, impiegati, lavoratori dipendenti e autonomi, coppie sposate e giovani single diventano quindi i nostri testimonial”, sorride Cristiano Bilucaglia: “Persone legate tutte da un rapporto di conoscenza diretta e altrettanta reale fiducia, che si fanno promotori del verbo di ‘ZERO’, diffondendone opportunità e vantaggi alla cerchia di conoscenti e amici, proprio perché sono essi stessi i primi a esserne pienamente soddisfatti”. 

Ma c’è di più. “Siamo in primis un’azienda che produce ricchezza: e che, soprattutto, ama condividerla davvero anche con chi versa in difficoltà, o ha grandi sogni e obiettivi sociali meritevoli di essere sostenuti. Motivo per cui abbiamo intrapreso da tempo un percorso di aiuto ai piccoli di tutto il mondo tramite la partnership con ‘BeChildren ONLUS’, sostenendo direttamente nei Paesi terzomondisti le attività formative volte a una loro più sana crescita in loco. Oltre a tutta una serie di attività solidali su tutto il territorio italiano, scelte fra le più degne di nota, che vedono principalmente nei poveri, negli indigenti e nei giovani di talento i destinatari primari dei frutti del nostro agire quotidiano. Come nel caso della ‘uBroker Scandiano’, principale realtà dell’hockey nazionale che da tre anni a questa parte abbiamo fermamente riportato in Serie A e in Europa League con ottimi risultati, grazie all’impegno e la passione quotidiana del gran patron Fabio Spallanzani”, conclude entusiasta Cristiano Bilucaglia.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore