/ Attualità

Attualità | 07 gennaio 2020, 17:03

Volto ricostruito dopo l'esplosione di un petardo: 43enne vercellese operato a Novara

Complesso intervento su un paziente arrivato al Pronto soccorso del Sant'Andrea la notte di Capodanno

Volto ricostruito dopo l'esplosione di un petardo: 43enne vercellese operato a Novara

Era arrivato al Pronto soccorso dell'ospedale Sant'Andrea di Vercelli la notte di Capodanno, con un serie di significative lesioni al volto causate dallo scoppio di un petardo.

Un uomo di 43 anni, rimasto ferito a mento, mandibola sinistra e zigomo sinistro, è stato sottoposto a una delicata operazione di ricostruzione maxillo facciale eseguita al Maggiore della Carità di Novara, nella struttura di riferimento del quadrante, diretta dal professor Arnaldo Benech. 

"L'intervento - si legge in una nota del Maggiore della Carità - è avvenuto la stessa notte di Capodanno: un importante intervento chirurgico su un paziente che in seguito a trauma da fuoco d’artificio presentava estesa ferita lacero-contusa mento-labiale sinistra con frattura scomposta, esposta e pluriframmentaria della mandibola sinistra e frattura scomposta dello zigomo sinistro. Il paziente è stato sottoposto all'intervento chirurgico di riduzione aperta delle fratture e stabilizzazione con placche di osteosintesi in titanio e ricostruzione dei tessuti molli lacerati".

 

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore