/ Arte e Cultura

Arte e Cultura | 09 dicembre 2019, 17:01

"Il bar delle voci rubate": domani alla libreria Sant'Andrea

Con Remo Bassini, la professoressa Elisabetta Perfumo - Copertina di Lorena Fonsato

La copertina (con particolare di un'opera di Lorena Fonsato) de Il bar delle voci rubate, di Bassini

La copertina (con particolare di un'opera di Lorena Fonsato) de Il bar delle voci rubate, di Bassini

Il bar è come un cinema, solo che il film è a sorpresa. E anche quando non c’è nulla, resta comunque l’atmosfera dell’attesa: qualcosa, da un momento all’altro, può sempre capitare, si legge nel libro “Il bar delle voci rubate” che verrà presentato martedì, alle 18, alla Libreria Sant’Andrea. L’autore del romanzo, Remo Bassini, dialogherà con la professoressa Elisabetta Perfumo. E ci sarà la pittrice vercellese Lorena Fonsato: la copertina è tratta da un particolare di un suo lavoro (uno sguardo indecifrabile, di donna).

“Il bar delle voci rubate” non è una ristampa del primo libro di Bassini, “Il quaderno delle voci rubate”, che La Sesia pubblicò nel 2002. È un libro nuovo. Spiega Remo Bassini: «E’ stato rivisto profondamente, i primi due capitoli sono stati riscritti, il finale è diverso e sono diverse tante pagine e sfumature. La storia, però, è la stessa: Luca Baldelli, proprietario di un bar di paese, scrive in un quaderno le storie che sente dai suoi clienti. Insomma, colleziona voci. Nel quaderno, però, finirà anche lui».

«Dal 2003 in poi – spiega ancora Bassini – ho pubblicato per varie case editrici, da Mursia, a Newton Compton a Fanucci. Ma questo libro ci tenevo a farlo tornare in vita. Ringrazio la casa editrice I Buoni Cugini di Palermo che ha creduto fortemente in questa nuova versione e lo ha quindi pubblicato.»

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore