/ Sport

Sport | 08 dicembre 2019, 22:04

Ko nel derby, ma con segni di ripresa

PFV sconfitta a Biella

Ko nel derby, ma con segni di ripresa

 Basket Femminile Biellese - Pallacanestro Femminile Vercelli   81-73 

(Parziali: 26-18; 42-38; 58-65)

 

 Tabellino: Bassani 3; Acciarino 11; Pollastro 17; Deangelis 6; Scarrone 3; Ansu 4; Rey 8; Coralluzzo 17; Ronca 4; De Ciccio; Bertelegni  -.all. Wannes Pomelari – aiuto  allenatore : Andrea Congionti.

 

Usciva da un periodo poco felice la PFV e, in quel di Biella in un derby sempre molto sentito, purtroppo non è riuscita a invertire la tendenza, perdendo ancora 81-73 contro il Basket Femminile Biellese, nonostante abbia disputato una buona partita, in cui ha saputo rimontare ma non ha tenuto fino in fondo cedendo nei minuti finali..

 Rientrata finalmente Ansu, ma con Sarrocco ancora fuori, Pomelari ha avuto qualche soluzione in più sotto canestro, anche se ha dovuto fare i conti con una Pollastro ancora non al top per il perdurare del problema alla caviglia, nonostante i 17 punti messi a segno e +15 di valutazione.

Il coach vercellese ritrovato alcune fonti di canestri che erano mancate domenica passata, come la stessa Pollastro, Acciarino ed una rediviva Coralluzzo (17 punti, 6/9 al tiro e +26 di valutazione scout). 

La gara è partita in salita per le vercellesi che al termine del primo periodo erano già a meno otto (26-18). Piano piano però, registrata un po’ la difesa ed aggiustata la mira in attacco (20 punti nel quarto), nel secondo periodo esse riuscivano a risucchiare qualche punto ed a portarsi più sotto, chiudendo 42-38 a metà gara.

Nella ripresa, poi, al 27’ le ospiti mettevano finalmente la testa avanti sul 51-54 e, mantenendo una buona performance in attacco, chiudevano il periodo a +7 sul 58-65.

Nel quarto finale, purtroppo però, le ragazze della PFV tornavano alle vecchie brutte abitudini e mettevano a segno solo 8 punti contro 23 subiti, cedendo nelle ultime battute posto che il tabellone diceva 71-70 a  2’30” dal termine.

Il lato positivo, a volerlo cercare, sta nella dimostrazione data sul campo che la PFV è ancora ben viva e che non è quella disastrosa vista a Nole nell’ultima partita; che le bocche da fuoco come Acciarino e Pollastro sono ancora attive; che ad esse può aggiungersi Coralluzzo che ha tirato fuori una prestazione monstre; che Ansu è finalmente potuta rientrare ed ha fatto il suo; che Adele Rey è in progresso (4/5 da due e 3 rimbalzi) come pure Deangelis (2 su 2): proseguendo su questa strada non possono che ritornare tempi migliori per le ragazze di Pomelari e Congionti.

 

(Claudio Roselli)

Claudio Roselli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore