/ Attualità

Attualità | 29 novembre 2019, 12:13

"Concerto per Cecco, un amico di tutti noi musicisti"

Serata con il Moving Quartet di Claudio Saveriano, che lancia un appello ai colleghi: "Offriamo una serata per aiutarlo"

Cecco Ghisio

Cecco Ghisio

Dalla metà degli anni '80 e fino ai primi anni 2000 il suo locale è stato la seconda casa per tanti giovani che si affacciavano al mondo della musica. Da Cecco, in corso Rigola, passava tutta la città, passavano personaggi che avrebbero fatto strada nel mondo dello spettacolo, ma soprattutto passava chi non aveva un altro posto in cui suonare, esibirsi, sperimentare. Molti di quei giovani hanno poi fatto della musica la loro scelta di vita ottenendo anche importanti affermazioni. Una stagione irripetibile per la città e i giovani, quella legata al nome di Cecco Ghisio. Ora che gli anni e le traversie della vita stanno mettendo a dura prova quell'amico di gioventù, qualcuno dei musicisti che ha mosso i primi passi proprio nel locale di corso Rigola, vuole dare un segno tangibile di riconoscenza e solidarietà.

Il primo a mettersi in pista è Claudio Saveriano che, con il suo Moving Quartet, sarà protagonista di un concerto organizzato il 5 dicembre alle 21 in Santa Maria Maggiore. "Faremo una serata di musica pensando al nostro amico e tutti i fondi che raccoglieremo saranno utilizzati per aiutarlo concretamente", spiega Saveriano. Davanti a lui, mentre parla della serata, ci sono centinaia di foto di Cecco e del locale che aveva creato nella ex mensa della Chatillon. Negli scatti c'è davvero tutta Vercelli: giovanissimi artisti che si sarebbero poi affermati sul panorama nazionale, ma anche giovani, operai, impiegati, studenti. 

"Per noi musicisti - aggiunge Saveriano, visibilmente commosso - quel posto era una seconda casa dove trovarci, suonare insieme sperimentare, provare gli spettacoli. E tutto questo è stato grazie a Cecco. In cuor mio sento il dovere di stargli vicino e spero che anche altri dei miei colleghi si possano far promotori di iniziative analoghe. Si aiuterebbe un amico offrendo occasioni di spettacolo alla città".

Con Saveriano (percussioni) suoneranno Marco Bianchi (vibrafonista), Alberto Bocchino (chitarra classica) e Stefano Profeta (contrabbasso) mentre special guest della serata sarà il sassofonista Francesco Aroni Vigone. "Ringrazio fin d'ora tutti coloro che mi hanno aiutato a organizzare la serata e monsignor Cavallone per aver messo a disposizione la chiesa. E, ripeto, spero che questa sia solo la prima di tante altre serate in onore di Cecco", aggiunge Saveriano. A raccogliere il suo appello gli Amici di un altro Cecco (Cecco Leale) che, attraverso il presidente Antonio Bisceglia, hanno già annunciato l'intenzione di dedicare a Ghisio la prossima edizione del tradizionale Memorial. 

fr

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore