/ Pro Vercelli

Pro Vercelli | 27 novembre 2019, 16:34

La Pro Vercelli esce dalla Coppa Italia: o-2 con la Juventus U23

Troppe le assenze, troppi divario tecnico tra i giocatori in campo

Grande partita di Saro, nonostante i due gol subiti

Grande partita di Saro, nonostante i due gol subiti

Troppa differenza tecnica tra i giocatori della Juventus U23 e quelli della Pro Vercelli, che saluta così la Coppa Italia. I bianchi hanno giocato bene soprattutto nella seconda parte del primo tempo.

A onor del vero va ricordato che al Moccagatta Gilardino non ha schierato la miglior formazione: troppi infortunati, bisognava dosare le forze per le prossime gare.

 

Juventus U23-Pro Vercelli 2-0

 

Marcatori: Federikson (JU23) al 73’; Clemenza al 92’.

 

Ammoniti: Han della Juventus U23; Iezzi della Pro Vercelli;

 

Formazioni

Juventus U23 (4-2-3-1): Nocchi; Di Pardo (Frabotta al 78’), Beruatto, Alcibiade, Coccolo; Toure, Peeteres; Han (Lanini dal 46’), Beltrame (Mota dal 78’), Zanimacchia (Federiksen dal 71’); Olivieri (Clemenza dal 58’). A disposizione: Loria, Raina, Muratore, Lanini, Mota, Mule, Rafia, Clemenza, Frabotta, Federiksen, Gerbi. All. Pecchia.

 

Pro Vercelli (4-2-3-1): Saro; Franchino (Foglia dal 58’), Masi (Auriletto dal 58’), Carosso, Iezzi (Pisanello dall’86’); Bani (Erradi dal 78’), Merio; Della Morte (Ciceri dal 78’), Russo, Romairone; Cecconi. A disposizione: Moschin, Auriletto, Foglia, Erradi, Ciceri, Volpatto, Pisanello, Zaffiro, Maggio. All: Gilardino.

 

Primo tempo

Attacca solo la JuventusU23, fortuna che Masi e Franchino sono in gran giornata. Bene anche Merio. Troppo isolati i quattro davanti, che toccano poche palle.

Nella prima mezz’ora di tempo, diverso attacchi della Juventus U23, che colleziona anche quattro angoli, ma Saro e compagni se la cavano. Nemmeno un tiro degli avanti bianchi, però.

Romairone si destreggia bene al limite, viene messo giù da una spallata, l’arbitro dice che non è successo niente.

Ripartenza della Pro con Cecconi che solo davanti a Nocchi si fa ribattere il tiro una volta e poi ancora un’altra. È il 36’ e la Pro Vercelli ha creato l’occasione più ghiotta.

Azione insistita della Pro, con tiro di Della Morte, che reclama per un mani avversario. La Pro si sta svegliando, con belle combinazioni offensive, sfruttando la velocità di Della Morte, Russo, Cecconi e Romairone.

Altra ripartenza della Pro, con Bani che serve Romairone, gran recupero dell’ex Alcibiade. Mancano tre minuti alla fine della prima frazione.

 

Secondo tempo

Azione “brasiliana” di Beruatto che si beve tre giocatori della Pro, entra in area ma Saro, ben posizionato, ribatte di piede. È il 47’.

Sventagliata per Di Pardo che, solo in area controlla ma Saro gli va incontro e lo ferma, anticipandolo e bloccando addirittura la palla. S’arrabbia giustamente coi i suoi, poi, Saro.

Doppio cambio: escono le due colonne difensive, Masi e Franchino, dentro Foglia e Auriletto. È chiaro: Gilardino pensa a dosare le forze anche per il campionato.

Gran punizione di Clemenza che sfiora il palo alla destra di Saro, è il 71’.

Bell’azione con gol della Juventus U23: cross dalla sinistra, poi da destra, palla al neo entrato Federikson che con un piattone mette alle spalle di Saro, è il 73’.

Saro dice di no al raddoppio, chiudendo su Clemenza.

Toure sfiora il raddoppio con un gran diagonale.

Possesso palla della Juve, Pro poco pungente: nessuna ripartenza, nessun tiro.

Ultimo cambio di Gilardino, che fa esordire Pisanello al posto di Iezzi.

Al 93’ il colpo di grazia: Clemenza mette dentro, dopo un’azione di Mota ribattuta corta da Carosso. Un punteggio troppo severo.

Ottima prestazione di Masi e Saro.

Remo Bassini

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore