/ Cronaca

Cronaca | 24 novembre 2019, 13:42

Maltempo: gli aggiornamenti dal territorio

La nota della Prefettura e la situazione ad Asigliano, Motta de'Conti e Trino

La situazione della roggia Marcova a Motta de'Conti

La situazione della roggia Marcova a Motta de'Conti

Arpa Piemonte ha da poco emesso il bollettino che, per la giornata di domenica, segnala un allerta arancione a causa del maltempo su tutto il vercellese. Nella bassa vercellese sono costantemente monitorate le situazioni di Motta de'Conti, dove la roggia Marcova ha allegato le aree golenali senza creare problemi all'abitato, e di Asigliano, dove il distretto irriguo ha operato nella regolazione dell'acqua della Roggia Bona, la cui portata è in diminuzione dalle 11. "Il presidente del distretto irriguo locale - si legge in una nota del sindaco Carolina Ferraris - ci ha informato che il personale sta convogliando l'acqua lungo alcune zone agricole libere in modo da ridurre la portata della stessa ripristinando la Roggia Molinara e il Canale Lamporo alle portate corrette".

Monitorati, ma sotto controllo sono anche il Po e i corsi d'acqua minori della zona di Trino.

A fare il punto sulla situazione è, inoltre, una nota della Prefettura, dove, da sabato, è attivo il Centro Coordinamento Soccorsi.

"La struttura operativa è coordinata dalla Prefettura ed è composta da rappresentanti di Questura, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Stradale, Vigili del Fuoco, Provincia e  Unione Montana. Sabato il Ccs si è riunito alle 16 e alle 21 e ha rilevato una situazione provinciale di moderata criticità, a eccezione del comparto montano coinvolto dalla chiusura, per rischio slavine e frane, di alcune strade, con il temporaneo isolamento degli abitati di Rima, Carcoforo, San Gottardo di Rimella, Rassa e della Val Vogna, i cui residenti sono in costante contatto con le Amministrazioni comunali e non presentano al momento gravi disagi".

Si sono verificati alcuni smottamenti ed esondazioni localizzate sulle viabilità provinciale e comunali, che hanno determinato l’interdizione al traffico di alcuni tratti viari.

"Domenica, alle 8, si è nuovamente riunito il Centro coordinamento soccorsi per monitorare la situazione provinciale, confermando l’assenza di particolari situazioni di rischio o di pericolo su cui dover intervenire - prosegue la Prefettura -. Successivamente, alle ore 9,30, il consesso, esteso alla partecipazione del Sindaco del Comune di Trino, del rappresentante dell’Associazione Ovest Sesia e di AIPO, ha approfonditamente esaminato le criticità emerse sin dalle prime ore della mattinata odierna sull’asta del Po ed in particolar modo sul nodo idraulico di Trino. Al momento, sono in corso le manovre idrauliche previste dal protocollo operativo redatto dalla Regione Piemonte, d’intesa con gli enti e le amministrazioni competenti, nelle more del completamento dello scolmatore".

redaz

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore