/ Sport

Sport | 17 novembre 2019, 10:51

La parola a De Rinaldis e Monteforte

Considerazioni sulla gara con l'Amatori e sul pubblico: "Qui hanno giocato i migliori giocatori al mondo, dobbiamo ricreare entusiamo"

Monteforte e mister De Rinaldis

Monteforte e mister De Rinaldis

Parole colme di soddisfazione da parte di Engas Hockey Vercelli dopo la netta vittoria della stracittadina contro Amatori per 11-1.

Il mister Paolo De Rinaldis: “Siamo entrati in pista con un atteggiamento positivo, eravamo molto attenti; ha aiutato anche il poter preparare meglio la partita rispetto al match contro il Monza, avendo fatto 2 allenamenti. L'Amatori ha attuato un metodo difensivo che ci ha messo in difficoltà per alcuni minuti, dopodiché sono venute fuori l’esperienza e la qualità della mia squadra, entrata in partita in modo sempre più convinto. Abbiamo anche ruotato tutti i giocatori della rosa, il che è alquanto positivo.”

L’analisi dell’allenatore continua: “Sono molto contento di questa partita al di là della differenza reti, perché dal punto di vista difensivo, rispetto a quella con il Monza, c’è stato un passo in avanti: abbiamo concesso loro poco, specie nel secondo tempo e ne è riprova il fatto che il nostro portiere nella seconda frazione è rimasto imbattuto.”

Enea Monteforte, protagonista assoluto ieri sera, sue 8 reti su 11: “Abbiamo avuto l’atteggiamento giusto, difendendo bene, l'Amatori ha lottato, non è una squadra materasso: l’ha dimostrato con il Seregno contro cui, seppur perdendo per 3-1, ha lottato sino alla fine. Poi è chiaro che sia uscita la nostra qualità, ma sono stati la voglia, l’impegno, la grinta e l’attenzione a fare la differenza.”

 

La testa va già alla sfida di Novara, all’atteggiamento con cui presentarsi in pista: “Non sarà facile sabato prossimo; dobbiamo sempre “giocare alla morte”: sono capitati cali di tensione, ma deve esserci sempre una reazione. Dobbiamo pensare partita per partita, nessun incontro è semplice, anche gli avversari si impegneranno al massimo, ed è sempre un derby.”

 

Il Palapregnolato ieri sera ha offerto una bella cornice di pubblico, che ha attivamente sostenuto la squadra; mister De Rinaldis: “Sono molto contento, Vercelli è stato sempre un punto di riferimento molto importante per chi mastica hockey, qui hanno giocato fra i migliori giocatori al mondo, quindi riuscire a ricreare entusiasmo, al di là della categoria, dell’allenatore o di chi giochi,  è positivo perché, come amo dire, le cattedrali restano, ma i preti passano.”

 

Anche Monteforte è felice e motivato dalla partecipazione dei vercellesi: “La presenza sugli spalti aiuta moltissimo, poi si diventa una cosa sola con il pubblico: quando c’è questa spinta, c’è tutto. Starà poi a noi ripagare la loro fiducia, quella della società e di tutte le persone che, con il loro impegno, ci mettono in condizione di poter esprimere al meglio.”


Prossima partita per Engas Hockey Vercelli, la trasferta contro Esegetica Azzurra Novara di sabato prossimo, 23 novembre alle 20.45, sempre valevole per il girone A di Coppa Italia di serie B.

Elisa Rubertelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore